/ Attualità

Attualità | 22 novembre 2020, 10:01

La Torre Civica di Savigliano si illumina di rosso per dire "no" alla violenza di genere

Appesi i drappi dai balconi della case per il flash mob organizzato dalla Consulta Pari Opoortunità

La Torre Civica di Savigliano si illumina di rosso per dire "no" alla violenza di genere

Savigliano apre le iniziative per dire "NO" alla violenza sulle donne in vista del prossimo 25 novembre illuminando di luce rossa la Torre Civica e chiedendo ai propri cittadini di esporre un drappo rosso alla finestra come segno di condanna e di solidarietà.

"Purtroppo questo lockdown - commenta la consigliera comunale con delega alle pari opportunità Vilma Bressi - per molte donne è doppiamente difficile perché le costringe in casa con mariti o compagni violenti, a tutte loro vogliamo rendere visibile la nostra vicinanza e la nostra condanna alla violenza. Vogliamo mandar loro il messaggio che si può chiedere aiuto chiamando il 1522 oppure scrivendo a info@maipiusole.it". 

La Torre Civica resterà illuminata di rosso fino al 29 novembre. 

Tutto il programma del 25 novembre 2020 

Anche quest'anno, la Consulta delle Pari Opportunità e l'associazione Mai+sole,  intendono far arrivare forte e chiaro, lo STOP alla violenza di genere, aderendo alla Giornata internazionale, così come previsto dall'ODG approvato all'unanimità da tutto il Consiglio Comunale. E lo fanno con un programma di attività ad hoc per tutta la giornata di mercoledì 25 novembre: 

- dalla pagina facebook della Consulta Pari Opportunità le della della CPO e le volontarie di Mai+Sole parleranno di violenza di genere con video, brani, poesie 

- TSR Radio per tutta la giornata trasmetterà interviste, brani, musica e commenti sul tema della violenza di genere. 

- gli studenti dell'Istituto Cravetta-Marconi dialogheranno r rifletteranno on-line con la dottoressa Petra Senesi e la presidente di Mai+Sole Adonella Fiorito sul valore del rispetto della persona. 

- in diretta fb dalla pagina di Mai+Sole alle ore 21 per Le incredibili Storie, "Una piccola storia palindroma" raccontata da Serena Fumero. 

"Savigliano fa sentire la sua indignazione per le violenze di cui ogni giorno abbiamo notizia e il suo impegno a difesa delle donne, della loro dignità, del rispetto nei confronti di tutte - conclude Vilma Bressi -. In questi tempi, così difficili, gli appuntamenti sono tutti a distanza, ma chiediamo la vostra partecipazione per essere uniti nella nostra condanna e vigili per quanto succede intorno a noi".

cgallo

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium