/ Economia

Economia | 25 novembre 2020, 12:52

Marolo e Songia: l'ambulantato albese rappresentato nel Consiglio Generale Fiva

Il presidente regionale confermato quale componente di diritto, la referente dei mercati albesi alla sua prima esperienza nazionale

Un momento della manifestazione organizzata ad Alba il 14 novembre scorso con, da sinistra: il responsabile Marketing del Territorio Aca Marco Scuderi, la referente Fiva per i mercati albesi Manuela Songia, il presidente regionale Fiva Battista Marolo, il referente Fiva Alba Sergio Coraglia, il presidente Aca Giuliano Viglione

Un momento della manifestazione organizzata ad Alba il 14 novembre scorso con, da sinistra: il responsabile Marketing del Territorio Aca Marco Scuderi, la referente Fiva per i mercati albesi Manuela Songia, il presidente regionale Fiva Battista Marolo, il referente Fiva Alba Sergio Coraglia, il presidente Aca Giuliano Viglione

Ha avuto luogo domenica 22 novembre scorso la 17ª Assemblea Congressuale di Fiva Confcommercio (Federazione Italiana Venditori Ambulanti e su Aree Pubbliche), che ha visto, tra l'altro, il rinnovo delle cariche sociali.

Nel contesto della rielezione del presidente federale, Giacomo Errico, anche il mondo dell'ambulantato albese ha visto riconosciuta la propria costante attività sindacale e l'importanza economica del settore.

Risulta infatti confermato tra i componenti di diritto del Consiglio Generale, l'albese Battista Marolo, attualmente presidente regionale Fiva del Piemonte, dopo una lunga attività sul territorio quale referente albese, ruolo oggi ricoperto da Sergio Coraglia.

Nel Consiglio ha fatto il suo ingresso anche Manuela Songia, referente Fiva con la specifica delega ai mercati albesi, che avrà così la possibilità non solo di rappresentare il territorio di Alba, Langhe e Roero, ma anche di proseguire il proprio percorso all'interno dell'organizzazione di categoria.

«Continuerò a ricoprire il ruolo di rappresentanza del Piemonte – commenta Battista Marolo – per risolvere quanto prima possibile il nodo del rinnovo concessioni che coinvolge centinaia di attività, peraltro messe a dura prova dalla pandemia in quanto tra le categorie più danneggiate dal lockdown».

«Colgo questa occasione per portare la voce dell'ambulantato di territorio ai vertici della Federazione –
afferma Manuela Songia – con umiltà ma determinazione nel riaffermare, costantemente, il ruolo del comparto nel contesto del commercio e più in generale del terziario nazionale. Sarà mia cura cogliere gli spunti che proverranno dall'esperienza locale e dare loro la giusta risonanza».

«Ci gratifica il fatto che due rappresentanti del territorio possano lavorare nel Consiglio federale, grazie anche alla sinergia sviluppata tra Fiva e Associazione Commercianti Albesi –
commenta il presidente Aca Giuliano Viglione -. L'augurio è che anche attraverso il loro apporto si possa tornare presto alla normalità, a mercati vivaci e ordinati, qualificati e pienamente operativi».

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium