/ Monregalese

Monregalese | 26 novembre 2020, 07:42

Mondovì, dopo aver spaccato una porta di un negozio con la bicicletta avevano tentato un furto: condannati a 1 anno di reclusione

I due uomini sono stati messi in fuga dall’arrivo di un residente: “Uno di loro mi aveva chiesto di non chiamare i Carabinieri perché ha un figlio”

Mondovì, dopo aver spaccato una porta di un negozio con la bicicletta avevano tentato un furto: condannati a 1 anno di reclusione

Erano in due, B.A. e B.Z., quando una notte del luglio 2018 hanno tentato di portare a termine un furto in un negozio di parrucchiera in Via Beccaria a Mondovì.

Ciò che però ha tradito i due complici, portando quella notte all’intervento tempestivo di un residente, è stato il rumore che hanno provocato. Secondo la ricostruzione effettuata dal Tribunale di Cuneo è emerso che i due hanno sfondato la porta del negozio con una bicicletta e attirata l’attenzione del residente, che è intervenuto cogliendoli in flagranza del tentativo di furto. “Quella sera non riuscivo a dormire. Ho sentito dei rumori e sono sceso. Quando mi hanno visto, uno di loro mi ha detto di andare via perché la questione non mi riguardava. L’altro era già dentro il negozio. Poi sono scappati. B.Z. mi aveva chiesto di non chiamare i Carabinieri perché ha un figlio”.

Il testimone tramite identificazione fotografica sottopostale dalle autorità ha successivamente riconfermato l’identità dei due: “Quando mi sono affacciato alla finestra, quella sera, ho riconosciuto B.A. perché è senza denti. Poi ho identificato B.Z. . Non li conoscevo di nome, ma li vedevo in giro per Mondovì”.

L’udienza si è conclusa con la pronuncia di una sentenza che condanna entrambi a 1anno di reclusione e al pagamento di 100euro di multa con sospensione condizionale della pena.

CharB.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie della Val Bormida

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium