/ Saluzzese

Saluzzese | 26 novembre 2020, 14:41

Un calendario d’arte a sostegno dell’ospedale di Saluzzo nuovamente impegnato per l’emergenza Covid

999 copie realizzate dall’Officina delle idee per il nosocomio cittadino nuovamente impegnato per l’emergenza Covid. I 12 mesi sono rappresentati dalle opere di 12 artisti saluzzesi accompagnati da pensieri in libertà, oltre allo scatto fotografico di copertina. E’ già possibile prenotare il calendario sul sito dell’associazione che per l’ospedale ha già raccolto la cifra record di oltre 600 mila euro

La copertina del calendario realizzato dall'Officina delle idee per l'ospedale di Saluzzo. Scatto di Fabrizio Giordano. I mesi sono rappresentati dalle opere di 12 artisti saluzzesi

La copertina del calendario realizzato dall'Officina delle idee per l'ospedale di Saluzzo. Scatto di Fabrizio Giordano. I mesi sono rappresentati dalle opere di 12 artisti saluzzesi

 

Un calendario speciale per l'Ospedale di Saluzzo, di nuovo impegnato nell'emergenza del covid. Un lavoro a tiratura limitata che racchiudere nelle sue pagine le opere di dodici artisti saluzzesi.

Lo realizzerà l'Associazione l' "Officina delle idee – per l'Ospedale di Saluzzo”, presieduta da Giovanni Damiano.

Saranno infatti solo 999 le copie, per un'opera che ne racchiuderà altre in sé, da conservare anche dopo. A partire dalla copertina che propone uno scatto di Fabrizio Giordano nell'Ospedale stesso la scorsa primavera, per condurre ciascun osservatore verso un anno di speranza e per guardare ad ogni mese che verrà con occhi diversi.

All'interno le opere di Piero e Nicola Bolla, Araldo Cavallera, Alessia Clema, Franco Giletta, Ugo Giletta, Sandro Midulla, Lorenzo Griotti, Giudo Palmero, Rosanna Pasero, Caterina Rinaudo e Anna Valla, accompagnate da pensieri “in libertà”.

Tutto quanto raccolto verrà così devoluto all’Ospedale di Saluzzo, sommandosi alla raccolta solidale che la scorsa primavera aveva visto raggiungere – insieme ad altre Associazioni – la cifra record di oltre 600 mila euro.

All'interno del Calendario il critico d’arte di fama internazionale Lorand Hegyi proporrà una riflessione sul significato e il valore dell'arte inutile, così come sul ruolo dell'artista nella società, rendendo il lavoro voluto da Officina davvero unico e conferendo allo stesso un respiro che va ben oltre la dimensione locale.

“La salute è senza dubbio il bene più prezioso e lo si è toccato con mano nel corso di questo interminabile 2020 – afferma Giovanni Damiano. I cittadini chiedono una sanità pubblica vicina, che funzioni, che risponda con prontezza: l'Ospedale di Saluzzo deve garantire ciò, perché ad esso guarda un territorio vasto, che conta oltre 80 mila abitanti”.

L’Associazione ha voluto con questo calendario dare continuità all'impegno degli oltre sessanta artisti che la scorsa primavera avevano donato una loro opera poi “venduta” con finalità benefiche in un’asta su facebook. “Grazie a questi Artisti – “cittadini responsabili” come li chiama Hegyi – che con le loro opere aiutano tutti noi a capire il valore della solidarietà” – conclude Damiano.

Chi volesse prenotare il Calendario - che verrà proposto a offerta libera (minimo 10 euro) - può farlo scrivendo una mail a officinadelleideeassociazione@gmail.com

officinadelleideeassociazione@gmail.com

V.B.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium