/ Attualità

Attualità | 27 novembre 2020, 12:56

Cherasco, il Comune stanzia 49mila euro in buoni spesa a sostegno delle famiglie

Grazie ai fondi del "Ristori ter" torna l’iniziativa a favore dei nuclei in difficoltà economica a causa del lockdown. Per loro da 200 a 400 euro da spendere negli esercizi del paese

Il sindaco di Cherasco Carlo Davico (foto di Barbara Guazzone)

Il sindaco di Cherasco Carlo Davico (foto di Barbara Guazzone)

Il Decreto Legge n.154 del 23 novembre 2020, cosiddetto Decreto “Ristori ter”, ha nuovamente stanziato dei fondi destinati a tutti i Comuni italiani per il sostegno delle famiglie più colpite dagli effetti che l’epidemia Covid-19.

Il Comune di Cherasco riceverà circa 49mila euro, che verranno destinati, come già avvenuto in primavera, per interventi a sostegno delle famiglie maggiormente colpite dall’emergenza economica, in difficoltà ad acquistare prodotti alimentari e beni di prima necessità.

Come già sperimentato nei mesi di aprile e maggio si utilizzerà lo strumento del “buono spesa”; buono emesso direttamente dal Comune per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali, aderenti all’iniziativa, presenti sul territorio comunale.

Proseguirà anche la collaborazione tra il Comune e la Caritas Parrocchiale di S. Pietro la quale, durante tutto l’anno, assiste le famiglie cheraschesi in difficoltà fornendo generi di prima necessità e prodotti alimentari.

«Siamo soddisfatti – riferiscono il sindaco Carlo Davico e il presidente del Consiglio Comunale con delega alle Politiche sociali, Massimo Rosso - di questo contributo previsto dallo Stato per aiutare i nuclei familiari e le persone in difficoltà economica. Nella scorsa primavera abbiamo notato quante famiglie erano andate in crisi a seguito del lockdown. Questi aiuti, unitamente a quelli messi a disposizione direttamente dal Comune e dalla Caritas, sono stati in questi mesi molto apprezzati dai nostri cittadini. Quindi ben vengano contributi come questi anche per altre categorie fortemente colpite dalla crisi dovuta all’emergenza sanitaria».

I criteri di richiesta e distribuzione dei buoni spesa - che variano da un minimo di 200 a un massimo di 400 euro a seconda della composizione del nucleo familiare - saranno reperibili sul sito istituzionale www.comune.cherasco.cn.it a partire da giovedì 3 dicembre.

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium