/ Economia

Economia | 30 novembre 2020, 15:00

Agevolazioni per box e posti auto, come sfruttarle quando si acquista o si costruisce

Questi bonus, concessi come agevolazione Irpef ripartita in dieci quote annuali di pari importo, permettono di coprire il 50% dei lavori, fino a un tetto massimo di spesa sostenuta pari a 96.000 €.

Agevolazioni per box e posti auto, come sfruttarle quando si acquista o si costruisce

Per l'acquisto o la realizzazione di posti auto sono previste agevolazioni fiscali. Questi bonus, concessi come agevolazione Irpef ripartita in dieci quote annuali di pari importo, permettono di coprire il 50% dei lavori, fino a un tetto massimo di spesa sostenuta pari a 96.000 €. Il che, tradotto praticamente, equivale a un rimborso pari a 48.000 € massimo restituito in dieci anni dalla prima dichiarazione dei redditi successiva al pagamento dei lavori o dell’acquisto.

Agevolazioni, quando si può fare richiesta

Entrando nel dettaglio, quando si acquista le agevolazioni sono riconosciute per box e posti auto pertinenziali già realizzati, ma solo nella misura delle spese imputabili alla loro realizzazione, e per la costruzione di autorimesse o posti auto, anche a proprietà comune, purché sia in essere un vincolo di pertinenzialità con un’unità immobiliare abitativa. Questo rimborso va a coprire esclusivamente le spese sostenute per la realizzazione o acquisto del box e, ovviamente, viene ritenuta valida solo in presenza di apposita attestazione rilasciata dal costruttore che dimostri la messa in opera dei lavori.

Per attivare l’accesso al credito, il lavoro deve inoltre rispondere a determinate condizioni. In prima battuta, deve esserci la proprietà o un patto di vendita. Come già accennato, occorre poi un vincolo pertinenziale con una unità abitativa, di proprietà del contribuente, anche quando il posto auto è ancora in costruzione. Infine, l’impresa a cui vengono affidati i lavori deve fornire la documentazione relativa ai costi imputabili alla sola realizzazione dei parcheggi. Devono, cioè, essere esclusi i costi accessori, che non sono coperti dal rimborso.

Per quanto riguarda tutti quegli acquisti combinati di casa e box in unico atto notarile, la detrazione resta confinata alle spese di realizzazione del box. Il riconoscimento della detrazione può coprire anche i pagamenti effettuati prima dell’atto notarile o, in assenza, di un preliminare d’acquisto registrato, in cui sia indicato il vincolo pertinenziale. C’è però la necessità che tale vincolo sia costituito e riportato nel contratto preliminare alla presentazione della dichiarazione dei redditi nella quale si richiede la detrazione.

Documentare le spese

In ogni caso, per documentare le spese, il pagamento deve essere effettuato tramite bonifico, anche se i lavori sull’unità abitativa sono ancora in essere. È però possibile accedere alle agevolazioni anche quando il pagamento per l’acquisto di un box non viene disposto mediante bonifico. Questo è possibile a patto che nell’atto notarile siano indicate le somme ricevute dall’impresa che ceduto il box e che si ottenga dal venditore, oltre alla certificazione sul costo di realizzo del box, una dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesti come i corrispettivi accreditati a suo favore siano stati inclusi nella contabilità dell’impresa che ha svolto i lavori.

Scegliere il portone perfetto per prezzo e qualità

Quando si acquista, e soprattutto si costruisce ex novo un box, è importante scegliere un portone sicuro, moderno ed efficiente. Il primo passo è sondare il mercato alla ricerca della soluzione migliore in base alle necessità. Quando si tratta di portoni sezionali prezzi e preventivi devono essere valutati tenendo conto anche della affidabilità e degli standard di sicurezza garantiti dal produttore. 

Affidarsi a referenti esperti e affidabili permette sempre di trovare il giusto compromesso tra costi e qualità: grazie a realtà solide e consolidate come Sistema Facile, che progetta, realizza e installa portoni sezionali per garage, è infatti possibile scegliere soluzioni economicamente accessibili senza bisogno di rinunciare alla qualità di un prodotto 100% Made in Italy.

Grazie a un sopralluogo gratuito, un tecnico di Sistema Facile valuta le caratteristiche del garage e propone l’offerta migliore pensata ad hoc per ogni specifica esigenza. Il preventivo è gratuito e senza impegno. Garantite due anni, le porte sezionali di Sistema Facile sono certificate e sicure, in quanto dotate di sistemi di bloccaggio e di sensori anti-schiacciamento. Una sicurezza in più per tutta la famiglia.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium