/ Attualità

Attualità | 01 dicembre 2020, 16:50

Don Chiaramello, presidente della casa di riposo Craveri-Oggero, elogia gli operatori:”Ringrazio la direzione sanitaria e tutto il personale”

Una situazione non facile quella che stanno attraversando le RSA ma che vede un grande impegno da parte degli operatori

Don Chiaramello, presidente della casa di riposo Craveri-Oggero, elogia gli operatori:”Ringrazio la direzione sanitaria e tutto il personale”

Da tempo ormai le RSA di tutta la provincia sono alle prese con la costante minaccia del Covid-19. Nonostante questo le strutture hanno fatto e stanno facendo il possibile affinché possa essere garantita la salute dei residenti.


Il merito è sicuramente da attribuire a tutte le infermiere, gli OSS e anche i direttori che dallo scorso lockdown devono fronteggiare le mancanze di DPI e il virus stesso.

Per tale motivo il vicario generale, nonché presidente della casa di riposo Craveri-Oggero e procuratore generale dell’Opera Pia Sant’Anna-Casa Sordella, Don Pierangelo Chiaramello ha voluto scrivere una lettere per ringraziare tutti coloro che quotidianamente si prendono cura degli ospiti.

La lettera:

Carissimi amici delle nostre Case di Riposo Craveri-Oggero e Opera Pia Sant’Anna-Casa Sordella


purtroppo si protrae questo periodo grigio e pesante della pandemia COVID-19, che in modo particolare colpisce le nostre Case di Riposo rendendole chiuse ai parenti, agli amici, ai volontari. La difficoltà è ancora grande, inutile nasconderselo. Abbiamo bisogno dell’impegno di tutti per affrontare questa situazione con responsabilità e efficacia.Voglio qui ringraziare ufficialmente, anche a nome del CdA, i rispettivi Direttori: il dott. Davide Gioda e il dott. Alban Vercellotti Mesi, per l’opera solerte di coordinamento e di sostegno in tutte le operazioni e urgenze.

In particolare voglio ringraziare la direzione sanitaria e tutto il personale che si prende cura quotidianamente degli ospiti a diversi livelli: grazie, grazie, grazie! Il servizioreso da parte di tutti è stato ed è di una preziosità unica, anche perchè spesso compiuto in condizioni non agevoli e per questo con ancora più grande generosità.

Coraggio, guardando al Natale che viene, chiediamo al Bambino di Betlemme di portarci il dono della vita, quella vita di cui tutti sperimentiamo, specialmente ora, un bisogno estremo.

Che il Signore vi benedica e la Madonna di Cussanio vi custodisca. Ogni giorno nella Messa vi ricordo al Signore con l’intercessione di Maria.
A presto!

don Pierangelo Chiaramello
Vicario Generale
Presidente della Casa di Riposo Craveri-Oggero
Procuratore generale dell’Opera Pia Sant’Anna-Casa Sordella

MP

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium