/ Attualità

Attualità | 02 dicembre 2020, 18:13

ARPA pubblica il bollettino valanghe: domani e venerdì pericolo "marcato" e "moderato" sulle montagne cuneesi

Nelle aree a livello 3 saranno possibili valanghe spontanee sui pendii più ripidi di medie o al più grandi dimensioni, a debole coesione e a lastroni

Foto generica

Foto generica

E' stato pubblicato da Arpa Piemonte nel pomeriggio di oggi (2 dicembre) il nuovo bollettino valanghe, che presenta informazioni particolari relative proprio alla nostra provincia.

Le nuove precipitazioni a carattere nevoso, anche a bassa quota, determineranno per le giornate di domani e venerdì (3 e 4 dicembre) un grado di pericolo 3 "marcato" sulle zone alpine meridionali delle Alpi Liguri e Alpi Marittime Orientali, indicativamente al di sopra dei 1600-1800 metri di quota. Sulle Alpi Cozie, invece, il pericolo segnalato sarà di livello 2 "moderato".

Nelle aree a livello 3 saranno possibili valanghe spontanee sui pendii più ripidi di medie o al più grandi dimensioni, a debole coesione e a lastroni. Il distacco provocato è legato principalmente alla sollecitazione dei nuovi lastroni soffici formatisi a causa del sovraccarico prodotto dal vento. Sui restanti settori la nuova neve non determina particolari situazioni di pericolo di valanghe provocate, tuttavia le considerazioni in merito al pericolo valanghe devono essere attentamente rivalutate in campo.

Secondo quanto riportato, ancora, dal bollettino sulle Alpi Cozie e Liguri nell'ultima giornata sono stati raggiunti valori di 25-45 cm di neve fresca cumulata a 2000 metri con punte massime di 45-60 cm in Val Vermenagna. Sui settori meridionali delle Alpi Cozie la quota neve ha raggiunto le zone di pianura con apporti considerevoli anche sotto i 1000 metri metri (circa 35 cm ad Entracque e Limone). Sulla nostra provincia le nevicate sono state accompagnate da venti moderati in quota, che hanno determinato il rimaneggiamento della neve al suolo. 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium