/ Attualità

Attualità | 02 dicembre 2020, 12:54

Il disastro del Tenda finisce in Parlamento. Matteo Salvini chiede lo stanziamento d 270milioni di euro per il tunnel Limone-Vievola

Il leader della Lega interviene sulle criticità della Val Vermenagna e dei collegamenti Oltralpe: "Non esiste nemmeno la figura responsabile legittimata a prendere le decisioni. Negligenza che mortifica territorio e cittadini, ennesima dimostrazione di totale inefficienza del ministro De Micheli"

Sullo sfondo la situazione del Colle di Tenda, sul versante francese. Nel riquadro, Bergesio, Salvini e Gastaldi

Sullo sfondo la situazione del Colle di Tenda, sul versante francese. Nel riquadro, Bergesio, Salvini e Gastaldi

La situazione disastrosa del Colle di Tenda, dopo che l'alluvione del 2 ottobre ha messo ko l'infrastruttura sul versante francese, torna sui banchi del Parlamento.

Lo annuncia, in una nota stampa, Matteo Salvini, leader della Lega, che è tornato a criticare duramente l'operato del Governo. "Malgrado le assicurazioni sul ripristino in tempi veloci delle infrastrutture danneggiate fornite dal ministro dei Trasporti De Micheli - scrive il leader del Carroccio - a distanza di quasi due mesi dall'alluvione in Piemonte, una parte della Regione è ancora completamente isolata".

Salvini fa riferimento, tra le altre criticità, proprio alla situazione della Val Vermenagna e della sua naturale prosecuzione Oltralpe.     

"Come Lega abbiamo presentato l’emendamento numero 130.36 alla legge di Bilancio a Montecitorio, che prevede lo stanziamento complessivo di 270milioni di euro per realizzare il nuovo traforo tra Limone Panice Sottana e Vievola, favorendo la mobilità transfrontaliera.

Un intervento che andrebbe ad ammodernare una viabilità vecchia, impraticabile e interrotta dall’alluvione del 2 ottobre.

Abbiamo sollecitato più volte il Governo ad affrontare questa emergenza, ma ad oggi tutto è fermo e più andiamo avanti con il tempo e peggio è. Praticamente non esiste nemmeno la figura responsabile legittimata a prendere le decisioni.

Questa negligenza non solo continua a mortificare un territorio e i suoi cittadini ma è l'ennesima dimostrazione di totale inefficienza da parte del ministro De Micheli e del governo di cui fa parte.

Se davvero c'è la volontà politica di attivarsi per il territorio e le nostre comunità, allora invitiamo i colleghi della maggioranza a votare con le opposizioni il nostro importante emendamento!".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium