/ Attualità

Attualità | 03 dicembre 2020, 18:45

Cherasco, bando da 4 milioni di euro per la nuova scuola primaria del capoluogo

Entro fine anno l’aperture delle buste, così da avviare i lavori nei primi mesi del nuovo anno. Il sindaco Davico: "Con questo nuovo progetto si conclude un impegno amministrativo che ci rende orgogliosi"

Cherasco, bando da 4 milioni di euro per la nuova scuola primaria del capoluogo

Dopo l’approvazione, a settembre, del progetto esecutivo, nei giorni scorsi è stato avviato il bando di gara grazie al quale sarà selezionata la ditta che costruirà la nuova scuola primaria del capoluogo.

L’edificio, che sorgerà vicino alla scuola dell’infanzia, nell’aera che è stata del tiro con l’arco, sarà costituito da tre blocchi strutturalmente indipendenti, tutti a due piani fuori terra, collegati tra loro mediante due passerelle chiuse e vetrate.

Comprenderà 10 aule scolastiche, un'aula di studio assistito, un'aula per gli insegnanti, un ufficio di segreteria, una sala lettura, cinque laboratori, un'aula polivalente e un locale con funzione di mensa-refettorio. Complessivamente la nuova struttura scolastica sarà in grado di ospitare 250 alunni.

Un grosso impegno di spesa, ma necessario visto il continuo aumentare demografico: il costo della scuola è di 4 milioni e 70mila euro, di cui 3 milioni e 544mila coperti da un contributo del Ministero dell’Interno; altri 407mila euro da un mutuo acceso presso la Cassa Depositi e Prestiti e i rimanenti 119mila euro con fondi comunali.

Il bando scadrà il 28 dicembre e il giorno successivo si procederà con l’apertura delle buste per essere pronti a partire coi lavori nei primi mesi del prossimo anno.

«Il nostro impegno - dichiara il sindaco Carlo Davico - è che i bambini e ragazzi di Cherasco abbiano scuole sicure, moderne e accoglienti. Ciò significa investire in edilizia scolastica. Nei prossimi giorni sarà terminata la primaria del Bricco e pertanto ci stiamo avviando verso il completamento del polo scolastico, iniziato con l’infanzia e ora, con la pubblicazione del bando per la primaria del capoluogo, concludendo un impegno amministrativo che ci rende orgogliosi».

«Il bando di gara per l'appalto della costruzione della nuova scuola è una buona notizia – dice il consigliere delegato alla scuola Massimo Rosso - ed è la comunicazione che aspettavamo. Sarà una scuola moderna e funzionale, che inserirà i nostri bambini in un luogo caldo e luminoso. La nuova struttura, inoltre, si inserirà in uno spazio della città dove sono collocate tutte le altre scuole, tanto da creare un unico polo scolastico. Attendiamo impazienti di conoscere la società che costruirà la scuola ed ancora con più impazienza aspettiamo di posare la prima pietra».  

"Con la realizzazione della nuova scuola primaria del capoluogo spiega il vicesindaco Claudio Bogetti - si conclude un piano di edilizia scolastica impegnativo, iniziato alcuni anni fa e che ha già visto interessati diversi altri plessi, sia nel capoluogo che nelle frazioni. A Roreto nel 2014 abbiamo realizzato l'ampliamento della primaria e siamo poi intervenuti sulle medie con lavori di manutenzione straordinaria. Sempre nell'Oltrestura è stata costruita la nuova scuola dell'infanzia e a breve aprirà i battenti la nuova primaria. Entrambe hanno sostituito i vecchi plessi diventati ormai inadeguati alle odierne necessità. Nel capoluogo lavori importanti sono stati realizzati alle medie, dove le opere hanno riguardato il risanamento dell'edificio nel suo complesso, ma anche il cortile interno. L'iter per la nuova scuola del capoluogo è iniziato alcuni anni fa partecipando a tre bandi di finanziamento, tutti andati a buon fine. Un primo bando era dell'Inail, un secondo regionale, infine quello scelto, del Ministero, che permette di ottenere condizioni di finanziamento migliori rispetto ai precedenti. I lavori realizzati negli anni hanno avuto un consistente contributo da enti superiori, dalla Banca di Cherasco e da fondazioni bancarie, segno che i progetti presentati erano buoni e credibili. Questo ha permesso di realizzare gli interventi incidendo in misura limitata sulle casse comunali senza compromettere il bilancio comunale. Avendo dato il via e poi seguito negli anni scorsi tutti questi progetti accolgo con soddisfazione l'apertura del bando di questa ultima opera, frutto di un impegno e di un'attenzione costanti».

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium