/ Attualità

Attualità | 04 dicembre 2020, 10:12

Bra: il cuore di AIDO torna a battere

Il Totem simbolo del "dono" ha nuova vita

Bra: il cuore di AIDO torna a battere

Era la vigilia di San Valentino dell'anno 2019 e con grande tristezza un atto vandalico depauperava il simbolo di AIDO privandolo del cuore identificativo di vita.

Un atto villano e privo di senso che aveva scoraggiato i dirigenti del Gruppo Comunale di Bra feriti in modo profondo con la speranza, donata ai tanti malati in lista d'attesa, carpita da un gesto privo di senso. 

Ma proprio nel rispetto di coloro che auspicano grazie al trapianto di tornare a nuova vita, in questi giorni il Totem "AIDO Bra fior di donatori" è ritornato a "svettare" "in splendida forma con un cuore nuovo fiammante" riportando un sorriso in un momento di particolare difficoltà sociale.

"Siamo davvero contenti e piacevolmente soddisfatti di essere riusciti a concretizzare un restyling che ridà decoro ed immagine ad un simbolo che in modo simpatico vuole portare un messaggio legato alla vita mai come oggi importante e fondamentale" - dice Gianfranco Vergnano dirigente AIDO che aggiunge - "Tanto l'impegno e la sana determinazione profusa per ridare nuova vita al personaggio frutto del genio creativo di Danilo Paparelli, ma nulla sarebbe stato possibile senza il supporto dell'Amministrazione Comunale braidese ed al sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe, Roero e Canavese S.C., della Banca di Cherasco Credito Cooperativo e della Cassa di Risparmio di Bra oggi BPER Banca: a tutti un particolare ringraziamento per un "opera" che il Gruppo Comunale di Bra, intitolato alla memoria di Nicoletta Gorna, vuole dedicare ai 220 bimbi malati in lista d'attesa che attendono una chiamata perchè possano ritrovare una normalità di vita e correre e giocare felice e spensierati con nonni e genitori".

        

   

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium