/ Attualità

Attualità | 04 dicembre 2020, 11:45

Isole ecologiche: dal 15 dicembre arriva l’accesso tramite prenotazione on line

Già obbligatorio in quella di Bra-Pollenzo, lo strumento individuato dal consorzio rifiuti Coabser come misura di contenimento dei contagi diventerà vivamente raccomandata in tutte le strutture di Langhe e Roero

Immagine dal portale del consorzio rifiuti Coabser

Immagine dal portale del consorzio rifiuti Coabser

Il Consiglio di Amministrazione del Coabser, sentito il gestore Str, ha deliberato di attivare un servizio di prenotazione on line per regolamentare gli accessi ai centri di raccolta.

Per accedere al servizio – attivo dal prossimo 15 dicembre – occorre entrare nel sito internet www.verdegufo.it, area prenotazioni e in particolare alla voce conferimenti presso isole ecologiche e seguire la procedura guidata per le famiglie e per le attività con partita Iva.

Il sistema on line restituisce immediatamente il riscontro della prenotazione che, presentato in forma cartacea o direttamente sul telefonino salvando il file in formato Pdf, dà diritto all’accesso in forma prioritaria presso tutti i centri di raccolta.

Allo stato attuale la prenotazione on line non è obbligatoria, pur essendo vivamente raccomandata a tutti. Sarà dunque ancora consentito l’accesso anche senza prenotazione, con la sola eccezione del centro di raccolta di Bra-Pollenzo, dove, dal 1° dicembre 2020, resta confermata in via sperimentale la prenotazione obbligatoria per tutti.

Al fine di tutelare gli utenti che sono meno avvezzi o impossibilitati all’utilizzo degli strumenti informatici, è consentita la prenotazione tramite account di terzi, oppure all’Ecosportello oggi attivo per gli utenti che risiedono nei comuni di Bra, Canale, Neive, Rodello, Monforte, Ceresole, Sommariva Perno, Pocapaglia, Grinzane Cavour, Monticello, Magliano Alfieri, Priocca e Guarene.  

Per gli utenti che avranno prenotato on line per almeno tre volte consecutive è previsto un simbolico premio fedeltà, costituito da piccoli e pratici gadget come borracce e penne a sfera in materiali riciclati (fino a esaurimento scorte).

Altro strumento vivamente raccomandato dal Coabser a tutti i Comuni consorziati è la raccolta domiciliare dei rifiuti ingombranti attuabile tramite prenotazione telefonica.

L’obiettivo prioritario è quello di incentivare massimamente l’utilizzo della prenotazione come strumento utile a contenere il rischio epidemiologico ed evitare la sospensione di un servizio strategico come quello fornito presso i centri di raccolta.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium