/ Economia

Economia | 04 dicembre 2020, 10:00

Come scegliere la lavatrice migliore per le tue esigenze

La vostra vecchia lavatrice ha ormai fatto il suo tempo, oppure state andando a vivere da soli per la prima volta, o ancora: la famiglia si allarga e avete bisogno di un modello più capiente.

Come scegliere la lavatrice migliore per le tue esigenze

La vostra vecchia lavatrice ha ormai fatto il suo tempo, oppure state andando a vivere da soli per la prima volta, o ancora: la famiglia si allarga e avete bisogno di un modello più capiente. Quale che sia la ragione, acquistare una nuova lavatrice è sempre un momento topico, che richiede però delle adeguate valutazioni per essere sicuri di fare davvero la scelta giusta. 

Nella lunga lista delle migliori lavatrici sul mercato, infatti, non tutte faranno al caso vostro. Come essere sicuri di scegliere il modello perfetto per le vostre esigenze? Semplice: mettendovi comodi e leggendo la nostra guida sulle caratteristiche da considerare quando si acquista una nuova lavatrice.

Casa piccola? Grande famiglia? Dimensioni e capienza fanno la differenza

Dimensioni e capienza (espressa in peso) della lavatrice sono assolutamente le prime due caratteristiche da prendere in considerazione onde non trovarsi con un elettrodomestico che non entra da nessuna parte, o che si riveli essere di scarsa utilità. Per quanto riguarda le dimensioni, cominciamo subito col dire che, se avete poco spazio, è meglio orientarvi su lavatrici che si caricano dall’alto, di norma più piccole rispetto ai modelli tradizionali. Attenzione: dimensioni ridotte non significa anche funzioni ridotte. Negli ultimi anni, infatti, anche le lavatrici più piccole offrono un gran numero di programmi.

Per quanto riguarda il peso, è noto a tutti che è possibile trovare lavatrici con cestelli di diverse dimensioni, che offriranno diversi tipi di carico. Un esempio? Nelle più grandi e in alcuni modelli medi potrete facilmente lavare coperte e piumoni matrimoniali. Questi modelli sono ideali per chi deve fare diverse lavatrici al giorno, magari perché ha bambini o animali in casa. Diversamente, per i single un modello con un cestello più piccolo permetterà di non dover mandare sempre la lavatrice a mezzo carico. 

Funzioni Eco e classe energetica: un occhio al risparmio

Dal momento che la lavatrice è un elettrodomestico che siete destinati a utilizzare con grande frequenza, valutare il suo impatto sulla bolletta è sempre una buona idea. Parliamo ovviamente della classe energetica, per la quale vi consigliamo semplicemente di scegliere la più alta che vi consente il vostro budget. Ma parliamo anche delle funzioni. I modelli più avanzati, infatti, hanno anche programmi Eco a basso impatto energetico. Un modo intelligente non solo per non inquinare, ma anche per risparmiare, in quanto questi programmi utilizzano giri e temperature pensati per sprecare il meno possibile.

Centrifuga e risciacquo: extra o no?

Certo, le dimensioni e il risparmio sono importanti, ma per gli amanti del pulito contano anche le performance della lavatrice. E come si misurano? Anzitutto in base ai giri della centrifuga: le lavatrici offrono in media dai 1000 ai 1200 giri al minuto, ma ci sono modelli più avanzati che ne offrono fino a 1600, mentre le lavatrici più piccole raggiungono gli 800 giri. A cosa serve una buona centrifuga? A eliminare il più possibile l’acqua dai tessuti. Essenziale quindi se non possedete un’asciugatrice, vivete in zone umide, e avete bisogno che il bucato si asciughi in fretta.

E se il vostro budget ve lo consente, il consiglio è quello di scegliere un modello con la funzione di risciacquo separata, in modo da poter fare cioè un risciacquo extra. Questa funzione serve a scongiurare il rischio di accumuli di detersivo sui capi, importante ad esempio quando si lavano indumenti destinati ai bambini.

Silenzio e sicurezza: per lavaggi “tranquilli”

Veniamo infine a delle funzioni che vi garantiscono una maggiore tranquillità quando utilizzate la lavatrice. Per prima cosa, la rumorosità: se intendete utilizzare la lavatrice durante la notte, è ad esempio preferibile scegliere un modello che abbia la funzione lavaggio silenzioso. Inoltre, gli ultimi modelli, oltre al blocco dello sportello, sono dotati di interessanti sistemi di sicurezza che potrebbero fare al caso vostro.

Ad esempio, il blocco antibimbo blocca tutti i pulsanti durante il funzionamento della lavatrice, così che il lavaggio non si interrompa anche se intervengono delle manine a giocare con i pulsanti. Il blocco antiperdita, invece, prevede uno scarico di emergenza e una guarnizione potenziata attorno all’apertura, così da evitare danni in caso di malfunzionamenti, ed è simile ai sistemi antitrabocco e antischiuma, tutti pensati per – lo si capisce dal nome – evitare di trovarsi la casa allagata.

E ora…buona spesa!

Abbiamo visto, quindi, che non basta orientarsi sulle migliori lavatrici per trovare il modello perfetto ma, anzi, ci sono numerosi aspetti da considerare. Dalle dimensioni della vostra abitazione al numero di persone che abitano con voi, passando per il dispendio energetico, che può essere davvero rilevante se fate molte lavatrici. Ma anche funzioni supplementari per rendere il bucato più performante, e blocchi di sicurezza per chi vuole fare andare la lavatrice quando non è in casa o di notte (in questo caso si consiglia anche la funzione extra silenziosa) o quando non è in casa e stare sereno. Ora che sapete tutto grazie alla nostra guida, non ci resta che augurarvi buone spese!

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium