/ Atletica

Atletica | 21 dicembre 2020, 13:12

Atletica: il Roata Chiusani ha festeggiato i suoi 40 anni di storia (FOTO)

Campioni e campionesse, titoli e gare: un passato glorioso ed un futuro ancora da scrivere

Atletica: il Roata Chiusani ha festeggiato i suoi 40 anni di storia (FOTO)

L'Atletica Roata Chiusani ripercorre i suoi 40 anni di storia, iniziata il 20 dicembre del 1980. Campioni e campionesse, titoli e gare: un passato glorioso ed un futuro ancora da scrivere.

40 ANNI ATLETICA ROATA CHIUSANI 

Un percorso lungo ed appassionante, iniziato il 20 dicembre 1980, quando, Giovanni Cavallo (primo Presidente), affiancato da un direttivo efficiente ed entusiasta, fondò ufficialmente Il Gruppo Sportivo Roata Chiusani, forte allora di 13 tesserati, 8 uomini e 5 donne. Un gruppo unito, deciso fin dall’inizio a privilegiare l’aspetto umano ed il piacere di praticare sport in compagnia ed amicizia, senza esasperare la ricerca del risultato, che inizierà la sua avventura agonistica con l’affiliazione Fidal nel 1981.

La Società, nata come un piccolo club di provincia e con un numero ristretto di tesserati, è cresciuta nel corso degli anni, fino ad animare l’intero movimento dell’atletica leggera, e della corsa in particolare, dell’intera Provincia Granda, una crescita costante con tanti giovani che si sono avvicinati a questo sport, seguiti e preparati da uno staff tecnico altamente qualificato, che ha portato l’Atletica Roata Chiusani a risultare nel 2020 la Società Piemontese con il maggior numero di  tesserati.

L’intensa attività promozionale in collaborazione con le scuole della provincia, proponendo un approccio in chiave ludico motoria, ha fatto conoscere ed appassionare all’atletica tantissimi bambini, che hanno infoltito il settore giovanile del Roata Chiusani. Con l’inserimento nell’organico di allenatori specializzati, la Società ha potuto abbracciare tutte le discipline dell’atletica leggera, dalla corsa (pista, strada, campestre, trail e ultratrail) ai settori lanci e salti, raggiungendo ottimi risultati a livello regionale e nazionale. 

Tra i tanti campioni che hanno vestito i colori dell’Atletica Roata Chiusani, menzione speciale per l’attuale Presidente Onorario Rita Marchisio, tra i primi tesserati del 1981 che, sotto la guida del marito allenatore Beppe Viale, è stata vincitrice della maratona di Osaka – Giappone – nel 1982 (prima maratoneta italiana a vincere una maratona all’estero) e del titolo mondiale di maratona a squadre, nel 1985 a Hiroshima, insieme a Laura Fogli ed Emma Schaunich. Nel suo curriculum alcuni titoli italiani sulla maratona e mezza maratona, nonchè sui 10000m in pista, oltre ad una trentina di vittorie in gare nazionali ed internazionali tra strada, corsa campestre e pista.

Di prestigio i titoli internazionali del vicepresidente Massimo Galliano, campione europeo assoluto di corsa in montagna nel 2000, campione mondiale master nel 2011, campione italiano master di corsa in montagna nel 2011 e nel 2017 e medaglia d’argento ai nazionali di corsa campestre a Lucca nel 2018. 

Nel palmares della Società figurano anche i titoli italiani di categoria master 55 e 60 conquistati da Cristina Frontespezi in maratona e nei 10.000m su strada, i successi internazionali di Marco Olmo, ultramaratoneta classe 1948,  protagonista di 22 edizioni ( dal1996 al 2017) alla Marathon Des Sables, capace di aggiudicarsi, dopo un 3° posto nel 2005, le edizioni 2006 e 2007 del Tour du Mont Blanc, la Desert Marathon, la Desert Cup, la Grande Course Du Verdon e cinque edizioni della Cro-Magnon, qualificandosi uno tra gli ultramaratoneti più completo al mondo, con tante vittorie su percorsi molto diversi. 

L’attuale presidente, Luca Massimino, ha vestito quattro volte la maglia della nazionale, annoverando due presenze come Junior agli europei di cross, una ai mondiali della stessa specialità e una ai mondiali universitari di cross, non si contano le sue numerose vittorie a livello provinciale e regionale nella corsa campestre e su strada. Con il Roata Chiusani hanno vestito la maglia azzurra anche Marco Corino, Alice Olivero e Fabrizio Cogno. Tra i prestigiosi successi societari, spicca il titolo italiano assoluto di corsa su strada femminile nel 1983 grazie agli ottimi piazzamenti nelle quattro prove di Rita Marchisio, Giovanna Ardissone e Silvana Cucchietti, e la vittoria del 2012 alla Marathon Des Sables, ottenuta grazie ai risultati di Marco Olmo, Lorenzo Trincheri e Filippo Salaris che portano il Roata Chiusani ad essere la per la prima ed unica società non africana a vincere il trofeo.

Nel corso dei suoi 40 anni d’attività, Atletica Roata Chiusani si è distinta anche sotto il profilo organizzativo, proponendo gare ed eventi tra i quali è doveroso citare La 5 Piloni, gara nata nel 1975, promossa ad evento nazionale nel 1988, che ha visto sfilare sul circuito ad anello tra Roata e Centallo, grandi campioni e giovani promesse dell’atletica nazionale ed internazionale (Pizzolato, Bettiol, Durbano, Walter Merlo, Emma Scaunich, Maria Guida, Maura Viceconte, Stefania Belmondo e naturalmente Rita Marchisio, vincitrice di ben 10 edizioni).

Un evento, unico nel suo genere, la Staffetta Milano-Cuneo, organizzata dal Roata Chiusani il 22 giugno 1998 in risposta ad un bando indetto dal Comune di Cuneo per celebrare gli 800 anni della fondazione della città, con l’intento di unire podisticamente Cuneo con i milanesi, indicati come co-fondatori sul più antico atto stilato il 23 giugno 1198. L’evento, che vide gli atleti del Roata Chiusani darsi il cambio e percorrere i 240 km di distanza tra la partenza dalla Basilica di Sant’Ambrogio di Milano e l’arrivo a Cuneo, fu molto apprezzato dalla cittadinanza e dalle autorità, ottenendo notevole partecipazione e sostegno lungo tutto il tragitto. Tra le principali manifestazioni organizzate dall’Atletica Roata Chiusani, successo e folta partecipazione ad ogni edizione del Trofeo Panathlon, dal 2003, e del  Trofeo Veterani dello Sport, in scena dal 2012, presso il campo d‘atletica “W. Merlo” di Cuneo.

L’amicizia e l’armonia che caratterizza il gruppo si esprime anche nella compatta partecipazione alle staffette su strada, con vittorie e podi nelle ormai classiche Fossano-Rifugio Migliorero e Savigliano-Valmala, vinta anche dalla formazione femminile nel 2013. Massiccia anche la presenza dell’Atletica Roata Chiusani alla STRACONI, manifestazione non competitiva regina di Cuneo: nelle ultime ventitrè edizioni il nostro sodalizio ha ottenuto diciotto vittorie e cinque secondi posti nella classifica dei gruppi più numerosi.

Particolarmente significativo l’incremento del settore giovanile impegnato nelle varie specialità della pista, che ha portato il nome dell’Atletica Roata Chiusani a distinguersi sul palcoscenico regionale e nazionale. Preparati dal nostro staff tecnico, capitanato da Fabio Milano ed Alice Minetti (nominati Tecnici dell’anno Fidal Cuneo rispettivamente nel 2017 e nel 2018), tanti giovani atleti hanno conquistato titoli individuali ed a staffetta a livello regionale, ottenendo in più occasioni i minimi richiesti per la partecipazione ai campionati nazionali.

Partecipazione coronata da ottimi piazzamenti e medaglie: bronzo nel triplo Juniores per Valentina Paoletti e per Alassane Diallo nei 400hs Promesse, argento per Simone Massa nei 400m Allievi e per Alessio Romano nella corsa in montagna Cadetti. Oltre alla consueta festa sociale di fine anno, è ormai tradizione per l’Atletica Roata Chiusani, chiudere la stagione agonistica con la trasferta a Montecarlo, in occasione della rinomata Cursa de Natale, dove il Gruppo, oltre a numerose vittorie e podi di categoria, è più volte risultato vincitore delle due speciali classifiche per piazzamenti e per Società numerose.

Un lungo cammino che ancora continua, ricco di soddisfazioni e successi, nato dall’intuizione e dalla passione per l’atletica leggera dei soci fondatori, riunitisi presso il Ristorante La Bussola, un lontano 20 dicembre di 40 anni fa! 

atletica roata chiusani

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium