/ Politica

Politica | 02 gennaio 2021, 13:28

Di Vico mette il dito nella piaga: perché i lavori nel pubblico costano più del doppio del privati?

Riportiamo l'intervento del politico di Cuneo che tocca un 'nervo sensibile' della visione politica nazionale

Di Vico mette il dito nella piaga: perché i lavori nel pubblico costano più del doppio del privati?

Noi italiani cerchiamo sempre una persona da incolpare e non vogliamo assumerci le nostre responsabilità, quando si va a dare una preferenza nel voto pensiamoci prima, non votiamo chi ci paga il caffè, la cena o ci promettono cose che non faranno mai.
Perché non cominciamo prima noi a essere da esempio nell’essere onesti anche nelle piccolezze.
No non si può sempre puntare il dito.
Cominciamo dagli amministratori locali passando dalle province e poi regione arrivando al governo.  
Ma qualcuno di noi si è mai fatta una domanda perché i lavori nel pubblico costano più del doppio del privati?
Le provincie dovevano sparire e pure gestiscono le strade le scuole superiori ecc. ecc.
Da premettere che per il sottoscritto avrei preferito togliere le regioni e farne solo 4 a livello nazionale, perché le provincie potrebbe essere più presente sul territorio e se devi fare qualche segnalazione di qualsiasi genere sai a chi rivolgerti.
Il mondo sta cambiando e noi dobbiamo fare la nostra parte della in tutti i punti di vista e non aspettare che qualcuno ci venga a risolvere i problemi. Lo si vede in questo periodo di Pandemia dove i nostri governanti ci hanno chiesto di fare 3 cose ( mettersi la mascherina, non abbracciarci e non fare assembramenti) non hanno chiesto niente di più e noi furbi abbiamo il coraggio di lamentarci.
In questi giorni si è visto e sentito un po’ di tutto. Poi ci lamentiamo che in altri paesi europei sono davanti a noi nella sanità, nella cultura, nell’ambiente e hanno meno disoccupati.
Quando in un mondo ci sono più ladri che onesti non si va avanti ma indietro.

Mario di Vico

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium