/ Eventi

Eventi | 09 gennaio 2021, 08:05

Tempo libero nel fine settimana arancione in Granda? Ecco qualche suggerimento per voi...

Ancora un concerto in streaming da sentire a casa, possibile visitare ancora presepi, partecipare contest fotografici e fare attività all’aria aperta secondo quanto previsto dall’ultimo DPCM

Tempo libero nel fine settimana arancione in Granda? Ecco qualche suggerimento per voi...

La Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo, dopo il concerto di Capodanno propone ancora un evento musicale per domenica 10 gennaio che si può ascoltare connettendosi al sito della Fondazione: www.fondazionesaluzzo.it o alla pagina Facebook del Comune di Saluzzo. Il concerto sarà trasmesso dal Monastero della Stella domenica 10 gennaio alle ore 21.00, con due nuove performance. Info: www.facebook.com/monasterodellastella

Con i passaggi da zona gialla a quella rossa e poi a quella arancione un po' di confusione sulla possibilità di fare attività all’aperto è normale. Dal Centro Fondo di Festiona fanno sapere che nelle giornate in fascia arancione del 9 e 10 gennaio sono aperti. Disponibile il servizio noleggio attrezzatura e il servizio bar in modalità da asporto.

Per fare chiarezza su cosa è possibile fare in merito agli spostamenti dalla loro pagina Facebook scrivono che in zona arancione è consentito "spostarsi in altro comune della medesima regione per fare attività sportive non presenti nel proprio comune", come scritto nella FAQ del Governo e come ribadito dal Dipartimento dello Sport.

La neve sicuramente non manca e le piste sono pronte.

Info: www.facebook.com/Centro-Fondo-Festiona


Ristoranti, pizzerie, ancora chiusi in questo fine settimana, ma se non hai voglia o tempo per cucinare in questo fine settimana è possibile l’asporto secondo le regole in vigore per la zona arancione e la consegna a domicilio.

A Pianmunè, Paesana, dove il paesaggio è fiabesco grazie alle recenti abbondanti nevicate sabato 9 e domenica 10 sono aperti i rifugi con servizio di asporto (sia a valle che in quota) dalle 8 alle 18. Chi può raggiungerli? Chi abita entro 30 km da Paesana in un Comune sotto i 5000 abitanti. Consegna a domicilio in tutta la vallata fino a Saluzzo e Pinerolo.

Info: www.facebook.com/PianMune


In attesa di poter riprendere le stagioni teatrali dal vivo, Santibriganti Teatro propone “Aspettando i Sassi”, un ciclo di interviste agli artisti degli spettacoli che non sono andati in scena per via delle chiusure dei Teatri in seguito alla pandemia e che saranno recuperati nel corso del 2021 della stagione “Come sassi nell’acqua” dei Teatri Civici di Caraglio, Busca e Dronero. I racconti sono sulle pagine Facebook Il Teatro fa il suo giro a Caraglio, Busca e Dronero fino al 12 gennaio.

Info: www.facebook.com/watch/Santibriganti.CaraglioBuscaDronero


La «Vijò beuvesana e piemunteisa», abituale serata bovesana di inizio anno, fatta di cultura locale e tradizionale, propone per quest’anno un’edizione «in pillole» (brevi interventi), on line, sulla sua pagina facebook. Si possono rivedere tutti i video messi in successione, da inizio gennaio fino alla sera tradizionale del 5 gennaio. Ci si può collegare con la pagina Facebook della Pro Loco di Boves: www.facebook.com/proloco.boves


Un contest Instagram per celebrare i 70 anni della prima edizione della Luna e i falò, poco tempo prima della morte di Cesare Pavese, un modo utile per continuare a promuovere una lettura personale delle opere di Pavese. Partecipare è semplice: fino a domenica 10 gennaio basta postare su Instagram una o più foto ispirate a motivi, luoghi o personaggi del romanzo con l’hashtag #lunafalò70 oppure @fondazionecesarepavese. In palio due ingressi ai luoghi pavesiani. Info: https://fondazionecesarepavese.it/



Ancora presepi da visitare allestiti in questo Natale particolare. A Tarantasca sono una trentina i presepi artigianali realizzati da bambini e adulti residenti in paese, esposti nella chiesa parrocchiale di San Bernardo I presepi possono essere ammirati dopo la Messa, fino al 30 gennaio, in sicurezza e senza creare assembramento. Gli “Amici del presepe”, hanno costruito un presepe, con statue di grandi dimensioni dipinte a mano, all’esterno della chiesa.

A Pianfei prosegue fino al 10 gennaio la mostra itinerante dei presepi organizzata dall’associazione “Amici del presepe”. Si tratta di 12 tappe che coinvolgono: la Crusà in via Roma e piazza Vittorio Emanuele, l’angolo della pizza in piazza Vittorio Emanuele, il Bottegone, Newstyle/Freeart’e, tabaccheria Siccardi, Calamaio Allegro, farmacia Narciso, Dal Fornaio Ferrero, Capelli Ribelli, Pianfer Ferramenta e Pianfei Ceramiche.

A Saluzzo rimarrà allestito fino alla fine del mese di gennaio il tradizionale presepe meccanico nella chiesa di San Giovanni con 28 metri quadrati di superficie e 22 movimenti. La suggestiva rappresentazione della Natività è una tradizione che si rinnova da almeno mezzo secolo e occupa nella chiesa dell’ex Convento un’intera campata della navata di destra.

Anche a Rifreddo sarà visitabile fino alla fine del mese di gennaio, prima e dopo le celebrazioni, il presepe meccanico allestito nella chiesa parrocchiale. La pregevole rappresentazione è stata realizzata da un gruppetto di volontari. Fabbro, arrotino, taglialegna, pastore, oltre alla capanna di Gesù Bambino: sono tra i principali protagonisti “meccanici” del presepe.

A Rossana sotto l’ala comunale è nuovamente stato allestito il curioso presepe dalle statue in legno fungiformi create delle mani dello scultore rossanese Eugenio Giolitti.


Musei ancora chiusi e sulle pagine social di Mu.Sa Musei di Saluzzo, prende avvio l’iniziativa lanciata dall’Associazione Nazionale Piccoli Musei che si attua a Saluzzo grazie alla collaborazione con l’associazione “Teatro del Marchesato”. Gli attori del piccolo stabile di piazza Vineis 11, interpreteranno letture e narrazioni dedicate ai personaggi dei musei saluzzesi e del territorio, da Silvio Pellico, a Matteo Olivero, a Emanuele Tapparelli. 

Gli appuntamenti si succederanno fino al 28 gennaio alle 16,30 sulla pagina facebook di Mu.Sa. sono coinvolti Casa Pellico, la Pinacoteca Matteo Olivero in Salita al Castello, il museo della Civiltà Cavalleresca.

Prossimi appuntamenti saranno il 14 gennaio sempre dalla Castiglia, all’interno del Museo della Memoria Carceraria, il 21 gennaio dal Museo civico Casa Cavassa e

il 28 gennaio dal Museo della Memoria carceraria in Castiglia.

Info: www.facebook.com/MuSaMuseiSaluzzo

Bruna Aimar

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium