/ Economia

Economia | 14 gennaio 2021, 07:00

Economia circolare: il business dei dispositivi ricondizionati

Ridurre l'inquinamento dell'ecosistema è una priorità: se possibile nel caso in cui dopo aver utilizzato il tuo PC rivendilo in modo che un altro consumatore possa continuare a usufruirne senza dover acquistare una nuova unità.

Economia circolare: il business dei dispositivi ricondizionati

Molte volte si considera l'acquisizione di un nuovo dispositivo elettronico senza tenere conto di altre opzioni che ci permetterebbero di godere praticamente delle stesse prestazioni di una apparecchiatura nuova, con la stessa garanzia, e con un notevole risparmio economico. Intendo un prodotto ricondizionato.

Per chi non lo sapesse non sono come i prodotti di seconda mano. Se questi ultimi vengono venduti da privati ​​e aziende "così come sono", senza alcuna revisione con tutti i rischi che ne conseguono, i ricondizionati passano attraverso un processo di meticolosa verifica e revisione delle varie componenti.

In sostanza, ciò che fanno è certificare che quel prodotto funzioni correttamente, sostituendo le parti che hanno problemi, pulendo il dispositivo e persino ripristinando il suo aspetto estetico in caso abbia subito danni al suo involucro.

Inutile dire che un ricondizionato avrà un prezzo migliore, solitamente tra il 30% e il 70% a seconda di vari fattori come la sua condizione estetica e il nuovo valore di mercato del prodotto ma mantenendo quasi sempre anche la garanzia.

E, se non bastasse, contribuiremo a rispettare l'ambiente, poiché un computer o uno smartphone riciclato significa plastiche meno inquinanti e metalli pericolosi che vengono prodotti. E sebbene molte volte vengano compiuti sforzi titanici per riciclare correttamente questi materiali, molte volte finiscono in luoghi in cui causano gravi danni alla natura.

Attualmente il livello di consapevolezza è arrivato a coprire un settore fondamentale per le persone: la tecnologia. Chi non ha oggi un dispositivo elettronico a casa? 

Conseguenze della produzione di nuovi computer

All'interno del settore tecnologico uno degli elementi più utilizzati quotidianamente sono i computer, sia desktop che laptop.

Ed è durante il processo di fabbricazione di un computer che vengono eseguite diverse operazioni che inevitabilmente producono una certa contaminazione. Dal trattare alcune materie plastiche alla realizzazione di componenti elettroniche utilizzando materiali che scarseggiano.

Dopo aver completato la fabbricazione del modello in questione, è il momento della distribuzione, una procedura per la quale è richiesto un mezzo di trasporto per consentire al consumatore finale di acquistare il prodotto nel negozio più vicino.

Tutto ciò causa un notevole inquinamento che influisce sulla qualità della vita di tutti gli esseri umani. L'intero processo viene ripetuto ogni volta che un utente acquista un nuovo computer. Ecco uno dei tanti motivi per acquistarne uno ricondizionato.

Computer ricondizionati per aiutare il pianeta

Ridurre l'inquinamento dell'ecosistema è una priorità: se possibile nel caso in cui dopo aver utilizzato il tuo PC rivendilo in modo che un altro consumatore possa continuare a usufruirne senza dover acquistare una nuova unità.

A tal proposito, disponibili sul sito smartgeneration.it, diversi dispositivi tecnologici, dagli smartphone ai pc fino alle varie componenti. 

Il riciclaggio

Oltre al riutilizzo, entra in gioco anche un altro fattore chiave: il riciclaggio. È importante che una parte considerevole dei consumatori che utilizzano i computer scelgano di acquistare prodotti ricondizionati. Ciò ridurrebbe notevolmente i rifiuti che sono sempre molto dannosi.

Fortunatamente, l'economia circolare sta gradualmente diventando più importante nella nostra società. Sempre più persone sono predisposte a dispositivi tecnologici ricondizionati per aiutare l'ecosistema. 

Pensare non solo al presente ma anche al futuro è un imperativo per l'intera umanità.

Alcune aziende che producono laptop e smartphone incoraggiano tali azioni lanciando promozioni per prodotti ricondizionati, il che è da lodare.

Sostenibile e anche molto economico

Proprio a seguito delle offerte portate avanti da alcune aziende, va ricordato un altro fattore che sta anche dando origine al boom di prodotti come i laptop ricondizionati. E non c'è niente di meglio che collaborare con l'ambiente e, anche, risparmiare denaro così facendo.

È innegabile che in altri settori optare per alternative a minor impatto ambientale richieda un maggiore esborso monetario. Fortunatamente, questo non accade nel campo dell'informatica. Poiché grazie al fugace deprezzamento di componenti come la scheda grafica e il processore, c'è la possibilità di acquisire modelli dalle prestazioni notevoli senza dover affrontare spese eccessive.

I benefici per il pianeta

I vantaggi per il pianeta stanno diventando evidenti con l'aumento delle vendite di questo tipo di prodotti. Gli impianti di riciclaggio ne danno la conferma. 

Grazie a computer ricondizionati, aiutare il pianeta è un'esperienza che non è solo soddisfacente sotto ogni aspetto ma anche molto economico, valorizzando l'attuale differenza monetaria tra il nuovo e il rigenerato. Ecco perché se opti per questa alternativa, tu risparmierai e avrai un prodotto tale e quale al mondo e il pianeta ne gioverà. 

Il tutto per un futuro più sostenibile.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium