/ Attualità

Attualità | 14 gennaio 2021, 07:41

Covid-19, Arcuri dice “sì” all’Ordine dei medici della Granda per il vaccino ai dentisti

Presentato un piano di vaccinazione che la Regione Piemonte ha già accolto. Cuneo capofila nella richiesta di copertura vaccinale anche per i liberi professionisti della sanità

Covid-19, Arcuri dice “sì” all’Ordine dei medici della Granda per il vaccino ai dentisti

La vaccinazione contro il Coronavirus verrà fatta anche sui medici dentisti e sulla équipe che lavora nello studio dentistico.

Un risultato importante per la categoria, ottenuto anche grazie all’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri della provincia di Cuneo che, in una video conferenza con il commissario per l’emergenza sanitaria Domenico Arcuri, ha sostenuto la necessità di vaccinare anche i medici dentisti, presentando un piano per procedere in maniera celere e sicura, piano che la Regione Piemonte ha accettato ed accolto.

“È importante vaccinare anche i liberi professionisti del mondo della sanità - precisa il vice presidente dell’Ordine dei medici, il dottor Claudio Blengini -. È necessaria una copertura al virus per chi è a contatto con i pazienti e quindi è a rischio di contagio ma  può anche, a sua volta, contagiare. È un risultato importante, che il commissario Arcuri si è impegnato a portare avanti al piu presto e che noi in Granda abbiamo sostenuto grazie alla collaborazione tra le categorie mediche”.

Nell’attesa che il vaccino venga somministrato a sanitari e categorie a rischio - come gli anziani nelle Rsa - i medici di famiglia si stanno organizzando per vaccinare i loro mutuati. “Abbiamo già stilato alcune linee guida - prosegue Blengini -, ma è ancora presto per parlarne. Prima dobbiamo stabilire un piano concreto, adatto alle esigenze di medici e pazienti. Parlarne adesso potrebbe far nascere ulteriori dubbi o creare notizie non verificate che non farebbero che alimentare l’incertezza. E purtroppo ce n’é già molta”.

Informazioni non vere, distorte o poco chiare sono molto nocive in un momento storico delicato come questo. “I medici di famiglia sono consapevoli dell’importanza di una informazione corretta e puntuale - conclude il vice presidente dell’Ordine dei Medici Claudio Blengini -, per questo stiamo studiando una campagna informativa per i nostri pazienti per chiarire ogni possibile dubbio, nella consapevolezza che il medico di famiglia è preparato e disponibile ad aiutare a dissipare dubbi e risolvere problematiche, attraverso una informazione che si basa su dati e considerazioni scientifiche”.

NaMur

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium