/ Attualità

Attualità | 16 gennaio 2021, 19:30

Protezione Civile di Fossano: presentato alla città il nuovo mezzo, in un 2020 che li ha visti protagonisti (FOTO)

La lettera del coordinatore Paolo Cavallo:”l'anno appena trascorso ha visto coinvolte in maniera esponenziale le risorse umane del volontariato”

Protezione Civile di Fossano: presentato alla città il nuovo mezzo, in un 2020 che li ha visti protagonisti (FOTO)

È avvenuta questa mattina, 16 gennaio 2021, davanti al Duomo di Fossano la benedizione del nuovo mezzo della Protezione Civile di Fossano. Si tratta di un Fiat Ducato, a 9 posti, acquistato con i contributi del Comune e della Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano.

L’automezzo servirà per il trasporto dei numerosi volontari negli interventi che si presenteranno nei prossimi anni. Sono stati innumerevoli gli interventi che i volontari hanno effettuato nel 2020 a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19: dalla distribuzione di mascherine, alla rappresentanza nelle convocazioni del COC, pattugliamento anti-assembramento, sanificazione e igienizzazione e molto altro ancora.

“Sono contento che i soldi della collettività siano andati su questa operazione
- commenta il presidente della Fondazione CRF Gianfranco Mondino - mi auguro che questo mezzo rimanga ad arrugginire nei locali, vorrà dire che non ci sono state emergenze. Purtroppo è un augurio che difficilmente si avvererà e quindi siamo molto contenti che possa aiutare a servire al meglio la collettività. Grazie a tutti i volontari”.

“Voglio ringraziare tutti i nostri volontari, l’Amministrazione di Fossano e la Fondazione CRF per la sensibilità dimostrata verso il gruppo di associazione di volontariato operativo  - il commento del coordinatore Paolo Cavallo - cercano sempre di ottemperare alle nostre richieste e noi facciamo sempre il possibile per essere presenti. Sono fortunato, ho una squadra di volontari invidiata da tutti”.

“Ringrazio il coordinatore Paolo Cavallo, con il quale ho un rapporto diretto - commenta il sindaco Dario Tallone - lunedì mattina i volontari saranno davanti alla stazione per aiutare i ragazzi che torneranno a scuola. Questo furgone non è stato acquistato dalla Cassa di Risparmio o dal Comune, ma l'ha comprato la collettività. Quindi un grazie da parte di tutti i fossanesi a voi volontari che siete sempre disponibili e presenti”.

Esprime con gratitudine e orgoglio il lavoro svolto dalla Protezione Civile di Fossano l’onorevole Giorgio Maria Bergesio: “quando c’è stata l’emergenza a Limone, la prima cosa che mi ha detto il sindaco è stato di fare i complimenti ai volontari di Fossano, perché hanno dato una grossa mano ed è stato un aiuto importante. Questo è anche un segnale al di fuori della nostra comunità per il lavoro che fate che è spettacolare. Il nuovo mezzo è un contributo importante da parte della collettività ma che voi restituite alla popolazione come volontari, il vostro lavoro è anche un esempio per tutti i giovani che crescono. Grazie di cuore per quello che fate e io l’esempio della realtà di Fossano lo porto ovunque vada”.


La lettera del coordinatore Protezione Civile di Fossano Paolo Cavallo:

Egregio Direttore,
a nome del Gruppo comunale della Protezione Civile di Fossano vorrei sentitamente ringraziare la Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano, nella persona del suo Presidente dott. Gianfranco Mondino, per il cospicuo contributo elargito al sodalizio, finalizzato all'acquisto di un furgone 9 posti; ringraziamento che va anche esteso all'Amministrazione comunale, sempre sensibile alle esigenze e necessità del volontariato, per aver coperto la restante quota.

Automezzo che, dato il considerevole numero di volontari afferenti al Gruppo comunale della Protezione Civile, servirà per il trasporto dei medesimi nelle trasferte, interventi, manifestazioni, esercitazioni e missioni che dovessero palesarsi durante l'espletamento delle loro funzioni.

Val la pena ricordare come l'anno appena trascorso, causa pandemia da COVID-19, abbia visto coinvolti in maniera esponenziale le risorse umane del volontariato, nei più svariati compiti, in aiuto e supporto alla popolazione fossanese; nella fattispecie:   

distribuzione mascherine, acquistate dal Comune di Fossano, alla cittadinanza,
divulgazione messaggi alla popolazione con altoparlante,
rappresentanza nelle convocazioni dei C.O.C. – Centro Operativo Comunale,
distribuzione mascherine della Regione Piemonte alle case Famiglia e Case di Riposo,
pattugliamento anti-assembramento delle aree destinate ad attività motoria,
presidio del territorio per assicurare l'applicazione del lock-down,
pattugliamento anti-assembramento agli ingressi dei centri commerciali, 
recapito volantini informativi alla popolazione over-65,
consegna pc ai bambini della scuola primaria e secondaria per la DAD,
recapito generi alimentari a famiglie in isolamento fiduciario,
pattugliamento anti-assembramento agli ingressi degli Uffici Postali,  
recapito domiciliari di farmaci a soggetti positivi,
consegna moduli per l'attribuzione di tikets spesa a famiglie bisognose,
consegna tikets spesa a famiglie bisognose per l'acquisto generi di prima necessità,
presidio ingressi campi estivi – estate ragazzi con esecuzione triage, 
presidio ingressi scuole con esecuzione triage,
presidio con triage presso gli accessi a Piazza Castello in occasione degli spettacoli estivi,
presidio ingresso S.I.S.P. dell'ASL CN1 nell’adempimento dei protocolli vaccinali,
sanificazione e igienizzazione di locali pubblici quali sale d'aspetto,
collaborazione con le farmacie comunali per il recapito dei farmaci, 
consegna generi alimentari e di prima necessità a famiglie indigenti,
distribuzione mascherine della Regione Piemonte alla popolazione del fossanese,
distribuzione mascherine della Regione Piemonte alla popolazione scolastica dell’Unione del fossanese,
distribuzione tamponi antigenici rapidi COVID-19 della Regione Piemonte alle RSA, Consorzio Monviso Solidale e alle Cooperative sociali,
Presenza nelle zone di massimo assembramento in occasione della riapertura delle scuole secondarie.

Come anzidetto tutti questi servizi, aggiuntivi rispetto alle normali attività insite della Protezione Civile causa pandemia, hanno comportato un imponente dispiego di risorse umane volontarie e di mezzi per poter capillarmente raggiungere i cittadini presso le loro abitazioni, che di volta in volta ne facevano richiesta; tutte attività che sono state dettagliatamente descritte negli oltre 240 moduli Volter che quotidianamente vengono inviati al Coordinamento Territoriale della Protezione Civile di Cuneo per la rendicontazione alla Regione Piemonte.

Facendo un calcolo delle ore di servizio prestate dai volontari queste sono state 6.747, a cui vanno aggiunte circa 1.100 ore espletate in occasione di eventi meteorici avversi, calamità naturali, bombe d’acqua, trombe d’aria e trasferte in Valle Vermenagna e Valle Tanaro, in occasione della tempesta Alex che ha colpito tutto il nord-ovest e il nizzardo.

Con l’occasione voglio anche ringraziare tutti i volontari del C.A.V.O. – Coordinamento delle Associazioni di Volontariato Operativo per la sempre preziosa disponibilità personale dimostrata nell’arco dell’intero anno, destinando indefessamente il loro tempo libero in aiuto alla popolazione fossanese, a scapito dei loro impegni famigliari, affetti e professionali.  

MP

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium