/ Attualità

Attualità | 17 gennaio 2021, 08:28

Da oggi, Piemonte in zona arancione: tutto quello che si può fare

Chiusi musei, piscine, impianti da sci. Stop all’asporto per i bar dalle 18, consentito ai ristoranti fino alle 22. Aperti negozi, parrucchieri, estetisti. Consentiti gli spostamenti verso le seconde case, anche fuori Regione. Coprifuoco sempre valido dalle 22 alle 5

Da oggi, Piemonte in zona arancione: tutto quello che si può fare

Da oggi, domenica 17 gennaio, per il Piemonte scatta la zona arancione fino al 30 gennaio, quando si valuterà nuovamente l’andamento dell’Rt in tutta Italia. E’ infatti entrato in vigore il nuovo Dpcm che sarà valido fino al 5 marzo.

Ma cosa potremo fare quindi a partire da oggi? 

Intanto, potremo spostarci solo all’interno del nostro Comune, potremo fare visita a parenti e amici dalle 5 alle 22, nel limite di due persone, oltre ai minori di 14 anni e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi.

Diversamente gli spostamenti saranno consentiti solo per i soliti motivi: salute, lavoro, necessità. 

Meno stringenti le imposizioni per i Comuni con meno di 5 mila abitanti, che potranno spostarsi entro 30 km, ma non potranno comunque recarsi nei capoluoghi di provincia. 

Consentiti gli spostamenti verso le seconde case anche fuori regione.

 

Cosa rimane aperto? 

Restano chiusi bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie, anche se resta sempre consentita la consegna a domicilio, senza limitazioni sull’orario. Vera novità di questo Dlcm, lo “stop” all’asporto a partire dalle 18 per i bar, consentito fino alle 22 per i ristoranti. 

Ancora chiusi per la zona arancione, music, teatri, gallerie d’arte, piscine, palestre e cinema. 

Aperti invece negozi di abbigliamento e al dettaglio, librerie. Chiusi nei centri commerciali nel weekend, dove restano aperti supermercati, farmacie, parafarmacie, fiorai, edicole e librerie, tabacchi. Aperti anche parrucchieri e dei centri estetici, mercati anche extra-alimentari. 

Chiuse le sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie

 

Attività all’aperto 

Potremo comunque concederci dell’attività fisica, vicino a casa e in forma individuale. Qui potremo correre e passeggiare al parco, in montagna, nei centri sportivi all’aperto. 

Come confermato, non potremo invece recarci sulle piste da sci. Gli impianti resteranno chiusi fino al 15 febbraio, restano utilizzabili dagli atleti professionisti e non, di interesse nazionale. 

 

Scuole al 50% da domani 

Da domani, lunedì 18 gennaio, continua la didattica in presenza per scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie, mentre tornano in presenza al 50% le scuole superiori. 

cgallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium