/ Attualità

Attualità | 21 gennaio 2021, 10:33

Mondovì, al Sacra Famiglia in dubbio gli stipendi di gennaio. Cisl FP Cuneo: "Chiedere un anticipo delle rette ai parenti degli ospiti"

Il presidente del cda Diego Bottero: "Il suggerimento è interessante, valuteremo la fattibilità dell'iniziativa"

Mondovì, al Sacra Famiglia in dubbio gli stipendi di gennaio. Cisl FP Cuneo: "Chiedere un anticipo delle rette ai parenti degli ospiti"

La Cisl FP Cuneo continua a seguire con apprensione la situazione finanziaria del Sacra Famiglia di Mondovì.

"Aumenta il suo debito e arranca con tanta fatica nel garantire il pagamento di quanto  dovuto al personale, ai fornitori  e alle cooperative che ivi sono presenti. Il mese scorso è riuscita a pagare un anticipo della tredicesima al personale (proprio su suggerimento della CISL FP e del CSA), anticipo che ora verrà saldato grazie a tre cittadini anonimi che hanno fatto altrettante donazioni mirate proprio ai lavoratori, a dimostrazione della loro gratitudine nei confronti di coloro che assistono e curano con grande dedizione e professionalità gli ospiti della casa di riposo, sostituendosi anche agli affetti dei parenti che non possono entrare nella struttura" - scrivono Flaviana Desogus per la CISL FP e Luigi Arace per il C.S.A. "Ora viene comunicato ufficialmente che sono in forse gli stipendi di gennaio che sembra siano condizionati ai finanziamenti regionali".

La Cisl suggerisce al CDA della struttura di risolvere la problematica chiedendo un anticipo sulle rette ai familiari degli ospiti e chiede al più presto un incontro con l'amministrazione.

"Siamo convinti che le famiglie degli ospiti capiranno il problema e sapranno aiutare concretamente le  famiglie dei dipendenti, pensando all’impegno quotidiano che tali lavoratori dedicano ai loro cari anziani". 

Il presidente Diego Bottero, contattato dalla nostra redazione è aperto al dialogo e spiega: "Il suggerimento è interessante, valuteremo la fattibilità dell'iniziativa, sono convinto che percepire lo stipendio per chi lavora con professionalità ed impegno, correndo giornalmente dei rischi per sé e per la propria famiglia, non possa essere messo in discussione. Purtroppo il momento è drammatico, le soluzioni, anche parziali, tardano a venire.  Stiamo facendo tutto quello che dipende da noi, con l appoggio del comune e delle istituzioni. Il sindacato, pur con diverse sfaccettature,  strategie, proposte si impegna al massimo , e di questa collaborazione costante non posso che esserne lieto".

La Cisl FP Cuneo e CSA si rivolge infine all'amministrazione, chiedendo un confronto: "Inoltre, proprio per comprendere appieno le gravi problematiche che attanagliano la struttura, chiediamo un incontro urgente con l’Amministrazione da tenersi al più presto, al fine di chiarire in modo definitivo e trasparente gli scenari futuri possibili sia per la “Sacra Famiglia” che per i suoi dipendenti."

Proprio in queste ore è arrivata anche la nota stampa dei consiglieri Giuseppe Aimo e Gianni Manuino del gruppo "Mondovì Oltre" che, in seguito all'approvazione dei ristori, chiedono di stanziare aiuti concreti per il Sacra Famiglia da discutere nel prossimo consiglio comunale.

AP

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium