/ Economia

Economia | 22 gennaio 2021, 21:14

Voto più vicino? Allora il "Lessico finanziario" diventi un test per i politici che si candideranno

Necessario presentarsi alle elezioni con la padronanza piena delle nozioni di base per la corretta gestione economica della “res publica”. Sul web sempre consultabili con grande seguito i Manuali di Beppe Ghisolfi

Voto più vicino? Allora il "Lessico finanziario" diventi un test per i politici che si candideranno

 

Il Vicesegretario nazionale del PD, Andrea Orlando, ex Ministro dell’Ambiente e della Giustizia, non emette dichiarazioni a caso, e si caratterizza per grandi doti di moderazione e lucidità. Motivo per cui, quando una personalità come lui arriva a non escludere la prospettiva di un ritorno anticipato alle urne, dopo la risicata “fiducia di minoranza” al Senato e i prossimi scogli della politica giudiziaria, la fondatezza di un simile assunto acquista un significato particolare e forte.

Al di là delle alchimie che si delineano all’orizzonte – in pratica: chi va con chi – il quesito più giusto e opportuno da porre è: con che preparazione ci si presenterà agli elettori sullo sfondo di una Nazione tuttora in pieno shock pandemico ed economico, con uno scostamento di bilancio superiore a 130 miliardi non di rado spesi senza gli effetti sperati su impresa, lavoro e redditi e un recovery plan che stenta a decollare compromettendo l’arrivo dei fondi UE in Italia?

La risposta non può che essere una: il Lessico Finanziario deve diventare un autentico test d’ingresso per i politici che si candideranno alle eventuali elezioni anticipate. La piena padronanza delle nozioni di base della finanza per una corretta gestione della “res publica” è un passaggio oramai non eludibile per fronteggiare la doppia emergenza sanitaria e di bilancio, e in questa direzione il pronunciamento del Sottosegretario al Ministero dell’Economia, Pier Paolo Baretta, che ha definito l’educazione finanziaria una priorità del Governo, è un ottimo punto di partenza. Perché deve diventare anche una priorità del Parlamento e, soprattutto, dei Parlamentari, presenti e futuri, ad esempio per coloro che rifiutano il MES Sanitario non conoscendo bene, probabilmente, la differenza tra un tasso passivo (per cui ci rimettiamo) e un tasso negativo (per cui ne abbiamo un guadagno sul debito).

L’interesse dei prossimi candidati alla Camera e al Senato per l’alfabetizzazione economica deve essere pari, almeno, a quello che un crescente numero di cittadini sta dimostrando consultando quei meritevoli e meritori portali web, come Notizieinunclick.com , gestito dalla brava editrice Loredana Buoso, che quotidianamente e a capitoli progressivi mettono a disposizione gratuitamente i Manuali del Banchiere e scrittore Beppe Ghisolfi, in tal modo recependo l’appello nazionale partito oltre un anno fa dalle colonne dei quotidiani specialistici Italia Oggi e Milano Finanza.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium