/ Attualità

Attualità | 27 gennaio 2021, 15:03

Nel giorno della memoria l’Amministrazione di Fossano: "Nostro dovere non dimenticare e commemorare le vittime del Nazismo"

Il messaggio del sindaco Dario Tallone e dell’assessore Ivana Tolardo

Nel giorno della memoria l’Amministrazione di Fossano: "Nostro dovere non dimenticare e commemorare le vittime del Nazismo"

“La storia deve insegnare. Ricordare è un dovere di tutti” queste le parole usate dall’assessore alla cultura Ivana Tolardo e dal sindaco Dario Tallone nel commemorare il giorno della memoria. Un giorno che deve ricordare al mondo intero le atrocità commesse dal Nazismo.

L’Amministrazione ricorda inoltre come la Shoah debba essere tramandata alle nuove generazioni per prevenire il male che l’antisemitismo, in ogni sua forma, ha determinato.

“Il periodo di emergenza che stiamo vivendo da circa un anno ha stravolto le nostre vite, le nostre abitudini, i nostri incontri. Quest’anno non è stato possibile commemorare, come era giusto che fosse, la giornata della memoria che si celebra il 27 gennaio, con un momento istituzionale o con incontri che richiamassero l’attenzione su un tema così importante. Ciò però non deve far venir meno la necessità, per ognuno di noi, di riflettere sull’Olocausto, tragedia che ha colpito l’intera umanità. Esattamente 76 anni fa, il 27 gennaio del 1945 le truppe sovietiche guidate dal Maresciallo Konev liberarono i superstiti del campo di concentramento di Auschwitz e permisero di scoprire l’orrore che il nazismo aveva generato.

Le testimonianze dei superstiti sono state spesso oggetto di libri, interviste, convegni. Questo ha permesso di conoscere il male subito. Il dolore, la sofferenza, l’umiliazione, la disumanità vissuta sono un macigno che i superstiti dei campi di concentramento hanno portato dentro per il resto della loro vita. Impossibile cancellare o dimenticare. I sopravvissuti, convivendo con ricordi indelebili, hanno testimoniato al mondo l’orrore del Nazismo, denunciandolo e invitando a riflettere.

E’ nostro dovere non dimenticare e commemorare le vittime del Nazismo che rappresenta una delle pagine più buie della nostra storia. La storia deve insegnare. Ricordare e’ monito affinché non si ripetano gli errori e gli orrori del passato. Ricordare è un dovere di tutti. E’ un modo per dare voce a chi ha subito persecuzioni, discriminazioni, condizioni durissime dei campi di concentramento.

La Shoah va tramandata anche alle nuove generazioni, affinché attraverso la conoscenza, siano in grado di evitare e prevenire il male che nazismo e fascismo ed ogni forma di antisemitismo hanno determinato. Va tramandata per tenere viva la memoria delle vittime dell'olocausto.
Va tramandata sempre.Affinché ogni giorno sia il giorno della memoria.”

Dario Talone
Sindaco di Fossano

Ivana Tolardo
Assessore alla cultura

MP

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium