/ Eventi

Eventi | 27 gennaio 2021, 07:28

Oggi più che mai è importante non dimenticare: tutti gli appuntamenti in provincia per la Giornata della Memoria

A causa della pandemia gli eventi sono su piattaforme on line o in forma ristretta, ma la Granda non dimentica la ricorrenza dell'ingresso dell'esercito russo nel campo di concentramento di Auschwitz 76 anni fa

Foto di Josh Appel - tramite Unsplash

Foto di Josh Appel - tramite Unsplash


Il 27 gennaio 1945 l'ingresso dell'esercito russo nel campo di concentramento di Auschwitz rivelò al mondo l'orrore del genocidio nazista ed è la data stabilita per celebrare ogni anno la Giornata della Memoria. Ecco alcuni degli appuntamenti nella provincia per ricordare la tragedia dei deportati nei campi di sterminio e sensibilizzare soprattutto i più giovani a non dimenticare la Shoah, uno degli episodi più bui della storia dell’uomo. A causa della pandemia gli eventi sono su piattaforme on line o in forma ristretta.      
 
L’Associazione Amici della Musica di Savigliano ha in programma un evento musicale che verrà trasmesso su Telecupole oggi, mercoledì 27 gennaio alle ore 22,30 e sabato 30 gennaio alle ore 14,30. Il concerto celebra Alice Herz-Sommer, pianista ebrea sopravvissuta all'orrore del lager grazie alla musica. Lo spettacolo alterna brani di Beethoven, Chopin, Schubert, Dvorak e di altri compositori amati dalla protagonista, eseguiti al pianoforte da Elena Ballario, al racconto della sua incredibile vita: dall'infanzia a Praga, alle persecuzioni, fino alla guerra, alla deportazione con il marito e il figlio di soli sette anni a Theresienstadt, dove grazie alla musica trovò la salvezza.
Info: www.amicimusicasavigliano.org  

In occasione del Giorno della Memoria, Progetto Cantoregi, in collaborazione con Anpi Racconigi e Comune di Racconigi, firma l’allestimento scenico “Come rane d’inverno”, dedicato alle donne della Shoah, per non dimenticare la specificità del loro vissuto e il dolore patito in condizioni di privazioni estreme, in prigionie fatte di fame, freddo, percosse, umiliazioni, viaggi della morte con un capolinea chiamato lager.

Il lavoro scenico è visitabile online da oggi, 27 gennaio, grazie al video pubblicato sul sito web progettocantoregi.it e sulla pagina Facebook di Progetto Cantoregi e sul sito del Comune di Racconigi. Si alternano, tra le altre, le parole di Anna Frank, Etty Hillesum, Edith Bruck, Liliana Segre, Hannah Arendt, Irène Némirovsky, Nelly Sachs, Gitta Sereny, Simone Weil, Elisa Springer, Joyce Lussu, Lidia Rolfi. Info: www.facebook.com/associazioneprogettocantoregi

A Garessio, in occasione della Giornata della Memoria, la biblioteca civica "Federici" ricorderà Roberto Lepetit, noto industriale, deportato e morto nel campo di concentramento di Ebensee. Il ricordo di Lepetit e della sua famiglia è stato raccontato in un filmato, girato e montato da Luca Locci, con le interviste all’amministratore delegato di Huvepharma, Nicola De Risi, il garessino Ugo Odasso (ex dipendente del Gruppo), Roberto Lepetit, nipote di “Roby” Lepetit, e l’avvocato Vincenzo Enrichens il cui padre era stato salvato dall’arresto proprio da Lepetit dopo l’8 settembre. Il video sarà fornito all’Istituto Comprensivo di Garessio e verrà pubblicato sulla pagina Facebook della Biblioteca Civica “Camillo Federici” oggi, 27 gennaio.

Info: www.facebook.com/comunedigaressio

 

In occasione del Giorno della Memoria la Biblioteca Civica di Cuneo e scrittorincittà, presentano: "Luci nella Shoah-Le cose che mi hanno tenuto in vita nel buio", un progetto a cura di Matteo Corradini in programma per oggi, mercoledì 27 gennaio, alle 18 sulla pagina Facebook e sul canale Youtube di scrittorincittà. Le storie dei sopravvissuti alla Shoah sono racconti terribili, storie di uomini e donne che, a causa dell’odio altrui, sono stati privati di casa e affetti, uccisi o braccati come prede, hanno patito sofferenze e umiliazioni inimmaginabili.  Ma oltre all’esperienza del dolore c’è qualcos’altro che accomuna le vittime del genocidio nazista, la speranza. Molti ricordano infatti di essere sfuggiti all’angoscia dei momenti più bui, aggrappandosi a ricordi, pensieri e oggetti che li tenevano ancorati al mondo com’era prima delle leggi razziali. Piccole fiammelle di speranza che hanno permesso ai deportati di resistere. Matteo Corradini in “Luci nella Shoah” ha raccolto alcune di queste vicende commoventi ed esemplari, e le ha raccontate attraverso un percorso fatto di oggetti quotidiani, passioni e sogni, alla ricerca di quella forza che ha sorretto milioni di perseguitati nel momento più difficile.

Info: www.facebook.com/scrittorincitta

In occasione del Giorno della Memoria la Città di Bra ricorda le vittime dell’Olocausto con un’iniziativa fruibile on line e rivolta a tutta la cittadinanza.

L’appuntamento è oggi, mercoledì 27 gennaio, alle 20.45 in diretta streaming sul sito istituzionale www.comune.bra.cn.it e sulla pagina Facebook dell’Ente, per una breve ma partecipata testimonianza dai binari della stazione cittadina, con interventi del sindaco, dello storico Fabio Bailo e di uno studente braidese che ha vissuto in prima persona il viaggio con il treno della memoria. I tre relatori ricorderanno la ricorrenza e il suo valore simbolico, ripercorrendo anche una pagina di storia locale tramite le vicende di Adalberto Balog, cittadino braidese internato e morto ad Auschwitz e raccontando, tramite la voce di un giovane testimone, cosa significa oggi ‘memoria’. Da domani, il video della Giornata della Memoria 2021 a Bra sarà disponibile sul canale You tube del Comune di Bra. Info: www.comune.bra.cn.it

Per il Giorno della Memoria, anche la Città di Mondovì ha predisposto una serie di iniziative come la deposizione di allori in luoghi significativi, tra cui il Cimitero Israelitico e la lapide che ricorda le vittime monregalesi della Shoah, nonché il Monumento dello Scalone, in cui sono riportati anche i nomi di Deportati e Internati monregalesi.

L’Amministrazione ha inoltre patrocinato per oggi, 27 gennaio alle 17, il webinar “Memoria del Futuro”, organizzato dal Liceo Vasco-Beccaria-Govone, con numerose collaborazioni nel mondo del volontariato e dell’associazionismo cittadino e provinciale.

Sarà trasmesso un video, incentrato sulla storia di alcuni luoghi simbolo di Mondovì, che testimoniano la Shoah e la deportazione politica: una sorta di percorso della Memoria in video che sarà pubblicato sui canali social della Città di Mondovì. La Torre Civica vedrà la tradizionale illuminazione tricolore che segna le ricorrenze ufficiali. Info: www.comune.mondovi.cn.it

Il Comune di Alba prevede per la Giornata della Memoria una serie di iniziative. Oggi, mercoledì 27 gennaio, alle 18 ha in programma un collegamento in streaming con interventi del sindaco, del presidente del Consiglio comunale, di assessori e consiglieri.

Sabato 30 gennaio, alle 17, in via Vittorio Emanuele, le Donne in nero organizzeranno la loro tradizionale manifestazione. Sono state registrate su chiavette Usb da distribuire alle scuole albesi secondarie di primo e secondo grado alcune letture tratte dal libro di Danilo Dolci Non sentire l’odore del fumo che vogliono essere uno stimolo per approfondire il passato, ma anche per porre attenzione al presente. Come altri comuni Alba ha organizzato iniziative anche per la Giornata del Ricordo dedicata alle vittime delle foibe. Info: www.comune.alba.cn.it

Il Comune di Savigliano per la Giornata della Memoria ha in programma per oggi, 27 gennaio, dalle 10 alle 20 l’evento #EbreiaSavigliano, raccolta di immagini di un’antica presenza visibile nella pagina Facebook Centro della Memoria- Archivio Storico.

Fino ad oggi sono disponibili sui canali social della Biblioteca Civica consigli di lettura e visione in occasione della Giornata. Info: www.facebook.com/cittadisavigliano

A Saluzzo, per la giornata di oggi, 27 gennaio il Comune, d’intesa con la Comunità ebraica di Torino e le associazioni locali, celebrerà la ricorrenza con un programma in forma ridotta e senza pubblico.  Il sindaco con i rappresentanti delle istituzioni territoriali, civili e militari, con i delegati delle associazioni combattentistiche e d’arma, si ritroverà mercoledì oggi alle 10,30 di fronte al cimitero ebraico di via Villafalletto, per la deposizione della corona d’alloro alla lapide commemorativa dei 29 ebrei deportati da Saluzzo. La mattinata proseguirà alle 11 con la deposizione della corona d’alloro al Monumento ai Caduti nei lager di piazza XX Settembre.

Infine, il programma si concluderà dalle 21 in modo virtuale con letture e musiche sulla Giornata della Memoria sulla pagina Facebook «Cinema teatro Magda Olivero».

Info: www.facebook.com/cinemateatromagdaolivero

In occasione del prossimo Giorno della Memoria, per commemorare le vittime della Shoà e della persecuzione nazifascista, l’Amministrazione comunale di Cavallermaggiore, la Biblioteca Civica “Nuto Revelli” e Cavalar - Coordinamento per la Memoria e la Storia di Cavallermaggiore, propongono alle classi dell’I.C di Cavallermaggiore alcune iniziative volte a informare, sensibilizzare e promuovere la riflessione sui drammatici eventi che segnarono la storia del Novecento. Oggi alle ore 9, in videoconferenza online, sarà organizzato un incontro con lo storico Carlo Bovolo riguardo al significato storico e civile del Giorno della Memoria, indirizzato alle classi dalle quarte della scuola primaria alle terze della scuola secondaria di primo grado, che aderiranno all’iniziativa. Anche la cittadinanza tutta potrà assistere all’incontro.

Info: https://comune.cavallermaggiore.cn.it

Bruna Aimar

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium