/ Attualità

Attualità | 28 gennaio 2021, 16:46

In piazza Castello celebrato il “funerale del futuro” contro la crisi climatica (VIDEO)

Giornata di presidio davanti alla sede della Regione Piemonte per le attiviste e gli attivisti di Extinction Rebellion e Fridays for Future: “Emergenza climatica: un anno di parole vuote”

In piazza Castello celebrato il “funerale del futuro” contro la crisi climatica (VIDEO)

In piazza Castello a Torino è andato in scena il 'funerale del futuro': ad organizzare le esequie di un domani sempre più in bilico anche a causa dell'emergenza climatica sono stati i gruppi locali di Extinction Rebellion e Fridays for Future.

I giovani sono stati protagonisti di una giornata di presidio e di tre incursioni 'teatrali' davanti alla sede della Regione Piemonte. A condire il tutto l'enorme scritta rossa 'Emergenza climatica: un anno di parole vuote' incollata sulla pavimentazione della piazza.

La data di oggi non è stata scelta a caso perché ricorre un anno esatto dalla 'dichiarazione di emergenza climatica e ambientale' da parte della stessa Regione: “Nonostante questo – ha spiegato Davide, attivista di Extinction Rebellionnulla è successo e non esiste ancora nessuna road map: la promessa di fare qualcosa al più presto per la riduzione delle emissioni del 55/60% entro il 2030, al momento, non è stata mantenuta. Con questa azione vogliamo ricordare alla Giunta gli impegni presi, invitandola ad agire subito anche per fermare la perdita di biodiversità”.

Attivisti e attiviste hanno anche presentato una 'dichiarazione ufficiale' inviata sia alla Giunta che al Consiglio Regionale: “C’è bisogno - si legge - della vostra attenzione, del vostro impegno, di volontà, di lungimiranza, delle vostre risorse per la transizione. Ora. Non possiamo aspettare che, alla fine della crisi pandemica, segua un’altra crisi ancora più incontrollabile e trasversale di quella che stiamo vivendo oggi”.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium