/ Cuneo e valli

Cuneo e valli | 29 gennaio 2021, 19:09

Peveragno, approvato DUP e bilancio di previsione: spazio, tra gli interventi del 2021, alla riqualificazione dell'archivio comunale

Ampia la discussione, nella quale "SiAMO Peveragno" ha lamentato la mancanza di collaborazione instaurata dall'amministrazione comunale; il sindaco: "C'era tempo da ottobre a dicembre per presentare le osservazioni"

Foto generica

Foto generica

Dopo una lunga e accesa discussione il consiglio comunale di Peveragno – nella sua seduta di mercoledì 27 gennaio, la prima del 2021 - ha approvato il Documento Unico di Programmazione (DUP) e, conseguentemente, il bilancio di previsione 2021-2023.

Il DUP – ha ricordato il sindaco Paolo Renaudi - delinea gli intendimenti dell’amministrazione per il futuro prossimo della città, mentre il bilancio di previsione è la sua trascrizione contabile concreta.

Nello specifico il bilancio – illustrato dall’assessore Tiziana Viale - pareggia a un valore di 6.191.000 euro; le spese per stipendi e indennità si sostanziano a 4.302.000 euro e i mutui a 109.000 euro. Tra gli investimenti previsti per il 2021 figurano 70.000 euro per la riqualificazione dell’archivio comunale – che si sposterà in via Cuneo negli spazi attualmente dedicati alla Protezione Civile e al nucleo AIB - , altrettanti per l’efficientamento energetico della palestra del campo sportivo e 74.000 euro per la realizzazione di un nuovo spazio adibito alle squadre di Protezione Civile e AIB. Ancora, 40.000 euro per le manutenzioni straordinarie degli edifici comunali, 10.000 euro per la manutenzione straordinaria degli impianti stradali e, infine, 86.500 euro per il nuovo sistema di illuminazione pubblica di via Cuneo.

Gli investimenti delle annate 2022 e 2023, attualmente, non sono ancora previsti in via definitiva: “Valuteremo  a seconda delle urgenze, delle priorità  e del futuro avanzo” ha sottolineato Viale.

- LA DISCUSSIONE IN CONSIGLIO E IL FUTURO DELLA PALESTRA DELLE MEDIE

Il gruppo di minoranza “SiAMO Peveragno”, però, non ha gradito quanto illustrato dall’assessore.

“Spiace non aver potuto proporre prima, in sede di formazione del bilancio, le nostre considerazioni: nello scorso consiglio la maggioranza ha votato in modo compatto per impedircelo – ha sottolineato Adriano Renaudi - . Andiamo ad approvare quindi un bilancio scarno e privo di sostanziali interventi che puntino al rilancio del nostro paese, troppo statico per un territorio di 6.000 abitanti circa”.

Peveragno ha urgenti e inderogabili priorità – ha proseguito - . Per esempio la situazione della palestra delle scuole medie, inagibile dal 2017 e di cui non c’è traccia nel bilancio previsionale, o  l’ampliamento del cimitero comunale o, ancora il problema della mancanza totale di  aree verdi nel concentrico. Non possiamo approvare un bilancio che non tocchi questi argomenti”.

Per discutere un bilancio serve fare due cose: avere il DUP e leggerlo – ha risposto il sindaco - . Può essere noioso e complesso, sì, ma sul DUP tutto ciò che è stato citato è scritto, oltre a diversi altri interventi: il bilancio di previsione è solo la trasposizione contabile di ciò che si può realizzare nel momento in cui viene scritto. C’era tempo, poi, da ottobre a dicembre per proporre modifiche e approfondimenti ed esporre idee. Ma sarebbe servito farlo in modo concreto e attento, chiarendo dove si possono reperire fondi per realizzare gli interventi. Se la minoranza vuole veramente collaborare deve rispettare modi e tempi e ricordarsi che le proposte devono comunque essere congruenti con il programma elettorale della lista di maggioranza: ne va del rispetto di chi le ha dato mandato amministrativo”.

Sul futuro della palestra delle medie, il sindaco ha poi stabilito l’intenzione dell’amministrazione di realizzare, in futuro, un nuovo polo scolastico: “A livello economico conviene, piuttosto che spendere oltre 1 milione di euro, tutti nostri, per la riqualificazione della palestra – ha stabilito - . Bisogna però identificare un luogo dove realizzarlo; ci vorranno degli anni, e una volta pronto il nuovo polo ri-urbanizzeremo l’area di quello attuale”.

simone giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium