/ Attualità

Attualità | 19 febbraio 2021, 09:53

Vaccinazioni anti Covid: tocca ai vigili del fuoco. Coinvolte 240 persone, tra permanenti e volontari

Partite ieri col personale di Alba, tra oggi e la prossima settimana le operazioni coinvolgeranno tutti i 16 distaccamenti della Granda. Il comandante provinciale Bennardo: "Momento importante e atteso, per la sicurezza di operatori e cittadini"

Francesco Bordino, capo squadra esperto al distaccamento di Alba: è stato il primo vigile del fuoco vaccinato nella nostra provincia

Francesco Bordino, capo squadra esperto al distaccamento di Alba: è stato il primo vigile del fuoco vaccinato nella nostra provincia

Se a partire da oggi (venerdì 19 febbraio) le operazioni di vaccinazione in corso in tutto il Piemonte si estenderanno anche ai docenti e agli operatori della scuola – da domenica si procederà anche con gli over 80 –, la campagna regionale per la somministrazione dei famarci anti Covid è arrivata intanto a coinvolgere i diversi corpi appartenenti alle forze armate e civili.

E’ il caso, tra gli altri, dei 240 uomini che operano nelle 16 caserme del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco attive nella Granda: il Comando provinciale di Cuneo, i distaccamenti di "permanenti" di Alba, Saluzzo, Mondovì e dell’Aeroporto di Levaldigi, e quelli di volontari di Bra, Dogliani, Santo Stefano Belbo, Cortemilia, Barge, Fossano, Racconigi, Savigliano, Venasca, Busca, Caraglio, Dronero, Morozzo, Ceva, Garessio e Ormea.

Le operazioni sono partite nella giornata di ieri, giovedì, con gli effettivi della caserma di Alba e proseguiranno oggi, sino a esaurimento dei 39 effettivi e volontari in servizio sul territorio dell’Asl Cn2 (oltre a quello della capitale delle Langhe, i distaccamenti di Bra, Santo Stefano Belbo e Cortemilia).

Nella prossima settimana coinvolgeranno poi i circa 200 operatori permanenti e volontari attivi sul più ampio territorio dell’azienda sanitaria Cn1, dove le somministrazioni verranno organizzate sulle sei sedi di vaccinazione (Cuneo, Savigliano, Saluzzo, Mondovì, Fossano e Ceva) più vicine alle singole sedi.

"Si tratta di un momento per noi molto atteso – spiega da Cuneo l’ingegner Vincenzo Bennardo, comandante provinciale del Corpo –. Vaccinarsi è importante per l’intera popolazione, ma nel nostro caso assume una valenza ulteriore, investendo i profili della sicurezza degli operatori, scongiurando il rischio che il verificarsi di eventuali focolai possano compromettere l’operatività delle nostre caserme e soprattutto rappresenta una forma di tutela per il pubblico col quale siamo quotidianamente a contatto".

Il responsabile cuneese del Corpo testimonia poi gli alti livelli di pre-adesione alla vaccinazione sinora registrati tra i suoi uomini, precisando che da questo punto di vista le operazioni sono comunque ancora in corso.
E spiega anche come, grazie a un efficace utilizzo di accorgimenti e precauzioni, a partire da un corretto impiego dei dispositivi di sicurezza, sinora la pandemia non abbia provocato particolari problematiche a carico effettivi e volontari in servizio nelle diverse sedi:  "Abbiamo registrato casi di positività soprattutto durante la seconda ondata. Fortunatamente nessun nostro uomo è dovuto ricorrere a cure ospedaliere e grazie all’impegno del personale siamo riusciti a gestire queste situazioni senza particolari problematiche organizzative. Il fatto che nessun focolaio abbia interessato le nostre caserme ci porta a poter affermare con una certa sicurezza che si è trattato di contagi arrivati quasi sempre dall’esterno, dai nuclei familiari e dai contesti sociali dei singoli, e anche che le misure di contenimento del contagio funzionano, se applicate in modo rigoroso. Utilizzo delle mascherine, lavaggio delle mani e altri accorgimenti hanno funzionato internamente alle sedi, come sono indubbiamente servizi i rigidi protocolli messi in campo nel corso degli interventi, a protezione degli operatori e dei cittadini, e in special modo nei casi di potenziale rischio".

Ezio Massucco

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium