/ Saluzzese

Saluzzese | 19 febbraio 2021, 09:42

Cirio fa “tappa” anche dal sindaco di Venasca: sul piatto temi strategici per il territorio

Si è parlato di candidatura alle aree interne, ospedale unico e pista ciclabile. Soddisfatto il primo cittadino, Silvano Dovetta: “Potrebbero arrivare territori ingenti contributi in grado di dare una svolta alle nostre terre. Grazie al presidente, per l’attenzione costante verso le Valli del Monviso”

Cirio, Graglia e Dovetta in Municipio, a Venasca

Cirio, Graglia e Dovetta in Municipio, a Venasca

Dopo Savigliano, Saluzzo, Staffarda, Revello e Paesana, Alberto Cirio, presidente della Regione, prima del rientro ad Alba, ha voluto far tappa – ieri (giovedì) – anche in Valle Varaita.

Qui, insieme al vicepresidente del Consiglio regionale Franco Graglia, ha avuto un incontro informale con il sindaco del paese, Silvano Dovetta. A confermarcelo, direttamente il primo cittadino: “Abbiamo avuto un colloquio, serrato ma proficuo”.

Una chiacchierata di mezz’ora, nella sala consigliare del Municipio, a porte chiuse, e riservata a sindaco, governatore e vicepresidente del Consiglio regionale, all’interno della quale sono stati toccati diversi temi.

Dovetta ha palesato a Cirio e Graglia l’intenzione di candidare le Vallate saluzzesi al “bando aree interne”. Un’operazione che vede in stretta sinergia l’Unione montana Valle Varaita (presieduta proprio dal sindaco di Venasca) e la vicina Unione montana dei Comuni del Monviso.

Un vero e proprio “asse” tra i due Enti montani: “Su questo aspetto mi sono preventivamente accordato con il presidente dell’Unione montana del Monviso, Emidio Meirone.

Siamo pronti, insieme allo Studio Chintana, a candidarci alle aree interne. Un’occasione sicuramente importantissima, che potrebbe portare sui nostri territori ingenti contributi in grado di dare una svolta alle nostre terre”.

Non di minor importanza, tra i temi toccati nell’incontro, la questione del nuovo ospedale unico Saluzzo-Savigliano-Fossano: “Su questa partita – spiega Dovetta - il presidente è stato molto chiaro: la Regione è disposta a partire con l’operazione ospedale unico, ma il territorio deve scegliere. E, aggiungo io, deve scegliere bene”.

Nel colloquio insieme al presidente Cirio c’è ancora stato spazio per la pista ciclabile della Valle Varaita: “La Regione – rimarca Dovetta – è indietro di un anno, causa pandemia, ma con il Fesr dovrebbero finalmente arrivare i fondi per sbloccare i lavori e partire con l’opera”.

Temi di assoluta attualità, dunque: “Ringrazio di cuore il presidente Cirio per la costante attenzione che riserva al nostro territorio. Nonostante i tanti impegni e i ritmi serrati ha voluto ricavare una parentesi per affrontare alcune questioni di vitale importanza, per la nostra Valle e per la Montagna”.

Nicolò Bertola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium