/ Saluzzese

Saluzzese | 19 febbraio 2021, 08:35

“Il Parco del Monviso non sia un vincolo, ma motore di sviluppo economico”

Così Alberto Cirio, presidente del Piemonte, ieri nella sede saluzzese del Parco. “Importante trovare l’equilibrio tra il rispetto di ciò che l’ambiente ci offre e la possibilità di viverlo”. Poi, l’annuncio: “Quest’estate salirò sul Monviso, lo devo al generale dell’aeronautica Alberto Rosso”

Il presidente del Parco Miretti con il governatore Cirio

Il presidente del Parco Miretti con il governatore Cirio

La giornata saluzzese del presidente della Regione Alberto Cirio, ieri (giovedì) si è aperta nella sede saluzzese del Parco del Monviso.

Qui, ad accogliere Cirio, insieme a Graglia, Demarchi e Gagliasso, c’era Dario Miretti, neopresidente del Parco, insieme al Consiglio dell’Ente di gestione e ai vertici della Comunità delle Aree protette del Monviso.

Il presidente della Regione ha ribadito come il Parco sia un “patrimonio straordinario”, ricordando come sia importante “trovare l’equilibrio tra il rispetto di ciò che l’ambiente ci offre e la possibilità di viverlo”.

Una tesi poi ribadita durante la visita alla vicina Abbazia di Staffarda: “Il Parco non va vissuto come un vincolo, come una teca di cristallo che blocca il mondo al di sotto di essa. Deve essere qualcosa in cui chiedo di entrarne a far parte. Deve essere un motore di sviluppo economico importante”.

Dalla Regione è giunto il pieno sostegno ai progetti del Parco, anche finanziariamente, per la valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti.

È ciò a cui lavoreremo insieme al presidente del Parco. – ha ancora detto Cirio – Il Monviso è un marchio di qualità e ha una forza che va promossa in stretta connessione con i prodotti che nascono nelle sue vallate”.

Poi, la promessa del governatore: “Salirò in vetta al Monviso, quest’estate, se ci sarà la possibilità. Lo devo, per promessa, ad Alberto Rosso, generale di squadra aerea dell’Aeronautica militare”.

Rosso, generale classe 1959, ha collaborato attivamente con la Regione per l’allestimento dell’ospedale di emergenza nelle Ogr, durante la prima ondata Covid. Tra lui e Cirio c’è la promessa e, se ce ne sarà la possibilità, i due tenteranno insieme l’ascesa ai 3841 metri del Re di Pietra.

Nicolò Bertola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium