/ Monregalese

Monregalese | 23 febbraio 2021, 15:28

A Mondovì un presunto caso di pornografia minorile: in aula a Cuneo parlano i destinatari delle foto

In una delle ultime udienze tenutesi erano presenti i due ragazzi cui, secondo l'accusa, l'imputato avrebbe inviato le foto della sua ex fidanzata all'epoca minorenne

A Mondovì un presunto caso di pornografia minorile: in aula a Cuneo parlano i destinatari delle foto

Minacce, molestie, divulgazione di immagini intime della ex fidanzata minorenne, accesso abusivo al suo profilo facebook e sostituzione di persona. Queste le accuse al giovane cebano imputato nel processo in corso al tribunale di Cuneo.

Una vicenda delicata quella presentata al collegio dei giudici dalla presunta vittima, una giovane di Mondovì che, dopo numerose titubanze, si sarebbe vista costretta a denunciare il suo ex fidanzato in quanto lui avrebbe messo in circolazione tre fotografie intime di quando era minorenne.  

Gli episodi contestati si sarebbero svolti nel gennaio 2017, quando lei era maggiorenne, ma le fotografie diffuse le sarebbero state scattate quando era minorenne. Sarebbero tre le foto intime della ragazza ipoteticamente divulgate dal suo ex fidanzato.

Nel corso dell'istruttoria sono stati ascoltati come testimoni del p.m. i due ragazzi a cui l’imputato avrebbe inviato le foto contestate tramite whatsapp.

Ad uno di loro, secondo quanto dichiarato dallo stesso, l’imputato avrebbe detto, dopo avergli inviato le foto, che gli era stato hackerato il cellulare. “Ho ricevuto delle foto su whatsapp da parte dell’imputato che inquadrava la parte intima della sua ex fidanzata -ha dichiarato l’altro testimone-. Una delle fotografie era stata fatta sotto le coperte, a letto. Avevo riconosciuto la mano di lui per via delle unghie mangiate: l’aveva appoggiata sulla coscia della ragazza. Lui non mi ha spiegato nulla, mi ha solo detto che non dovevo fidarmi né di lei né delle sue amiche. Io non l’ho più vista. Io l’avevo avvisata, le avevo detto di aver ricevuto una foto. Era un po’ sconvolta. Non mi ha detto niente”.

L’udienza è stata aggiornata per prosieguo istruttoria.

CharB.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium