/ Attualità

Attualità | 23 febbraio 2021, 10:50

Agguato in Congo: bandiere a mezz'asta nei comuni della Granda

Ieri l'agguato in cui hanno perso la vita l’ambasciatore italiano nella Repubblica democratica del Congo Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e l’autista Mustapha Milambo

Le bandiere a mezz'asta davanti al comune di Cuneo

Le bandiere a mezz'asta davanti al comune di Cuneo

Molti comuni della Granda oggi espongono le bandiere a mezz'asta in segno di lutto per le vittime della brutale esecuzione in Congo avvenuta ieri, lunedì 22 febbraio. Un agguato in cui hanno perso la vita l’ambasciatore italiano nella Repubblica democratica del Congo Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e l’autista Mustapha Milambo.

Primo fra tutti il comune di Cuneo. Il sindaco Borgna: “Raccogliamo l’invito del Presidente Anci Antonio Decaro e ci associamo all’intenzione di tutti i rappresentanti delle istituzioni, manifestando insieme la nostra vicinanza alle famiglie che hanno perso i loro cari in questo tragico attacco che ci ha lasciato tutti sgomenti e la nostra appartenenza al Paese del quale Attanasio e Iacovacci erano leali servitori”.

Un invito raccolto anche da Fossano. Un gesto simbolico, manifestato come segno di appartenenza ad una nazione che ieri ha subito un duro colpo.
“Abbiamo appreso con dolore la notizia dell'uccisione del giovane ambasciatore Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Lacovacci che con dedizione e professionalità, erano impegnati a portare la democrazia in zone complicate del mondo
- commenta il primo cittadino Dario Tallone -. Il cordoglio anche della città di Fossano giunga alle famiglie delle due vittime innocenti colpite da vigliacchi terroristi. Siamo vicini a donne e uomini di stato che ogni giorno lottano nel silenzio per portare ed assicurare la pace in tutte le nazioni. Dopo averlo comunicato alla Giunta Comunale ed alla Presidente del Consiglio, si sono posizionate le bandiere del palazzo comunale a mezz'asta in segno di lutto nazionale come dichiarato dal Presidente della Repubblica e dal Presidente dell’ANCI".

 Accogliendo l’invito dell’Anci, anche il Comune di Bra partecipa al lutto, esponendo le bandiere a mezz’asta.

Idem per le bandiere del Palazzo civico del Comune di Saluzzo. L’iniziativa intende anche esprimere solidarietà ai familiari e una ferma condanna per il vile atto terroristico. "Come rappresentanti delle istituzioni – dice il sindaco Mauro Calderoni -, raccogliendo l’invito delpresidente Anci Antonio Decaro, vogliamo manifestare insieme la nostra vicinanza alle famiglie chehanno perso un affetto nel tragico attentato avvenuto in Congo. L’ambasciatore Attanasio e il carabiniere Iacovacci erano due italiani che hanno mostrato lealtà ed abnegazione nel servizio al nostro Paese".

In lutto anche l'Ente Provincia. Il presidente Borgna: “Raccogliamo l’invito dei presidenti Anci Antonio Decaro e dell’Upi De Pascale e ci associamo all’intenzione di tutti i rappresentanti delle istituzioni, manifestando insieme la nostra vicinanza alle famiglie che hanno perso i loro cari in questo vile attentato che ci ha lasciato tutti sgomenti ed esprimiamo la nostra appartenenza al Paese del quale Attanasio e Iacovacci erano leali servitori”

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium