/ Al Direttore

Al Direttore | 28 febbraio 2021, 08:00

Elio Bergese (Chocolat d'Art) sul De.Co. per il Cuneese al Rhum: "Doverose alcune precisazioni"

Riceviamo e pubblichiamo

Elio Bergese (Chocolat d'Art) sul De.Co. per il Cuneese al Rhum: "Doverose alcune precisazioni"

Spett. Direttore,

in questi giorni su vari giornali locali o online si è dato grande risalto alla notizia che la pasticceria Arione ha fatto richiesta per ottenere il marchio De.Co. del Comune di Cuneo per il Cuneese al Rhum.

Sono doverose al riguardo alcune precisazioni.

Chi ha dato inizio al Comitato per la tutela e la valorizzazione del Cuneese al Rhum nel 2006, sono stato io accompagnato, spinto e aiutato dal sig. Canepa Sergio di Chiusa Pesio. Lì è nata l’idea di seguire il percorso per ottenere il marchio IGP.

Con l’appoggio e l’aiuto della Camera di Commercio di Cuneo si è giunti ad un passo dall’ottenere il prestigioso marchio.  E in quel frangente si era dato vita con un gruppo di circa dieci persone all’ Associazione per la tutela e la valorizzazione del Cuneese al Rhum. Il sig. Canepa, grande pasticcere, aveva stilato le linee guida del disciplinare del vero Cuneese al Rhum e di seguito si era deciso, con l’accordo della Camera di Commercio di Cuneo, di registrarlo presso il notaio Grosso di Cuneo. Solo a quel punto il sig. Arione aveva espresso la volontà di entrare a far parte dell’Associazione. Per rispetto alla figura del sig. Arione e riconoscendo alla famiglia la paternità del Cuneese al Rhum, io e il sig. Canepa decidemmo di fare un passo indietro e di cedere la presidenza dell’Associazione per la tutela e la valorizzazione del Cuneese al Rhum, che firmò l’atto davanti al notaio Grosso.

Naufragato il progetto dell’IGP ho pensato di ripiegare sul marchio De.Co. per proteggere un prodotto artigianale, così unico e rappresentativo, dalla produzione industriale.

I primi passi vennero fatti sotto l’amministrazione Valmaggia con l’aiuto del dott. Lagorio.

Dopo varie peripezie e anni di lavoro, grazie al grosso impegno della nuova amministrazione Borgna, finalmente il 26aprile 2016, il Cuneese al Rhum con il disciplinare del sig. Canepa e registrato presso il notaio Grosso, otteneva il marchio De.Co. a tutela di un prodotto che è possibile  creare nella sua originalità solamente in modo artigianale e manuale.

Subito una decina di pasticceri del Comune di Cuneo si attivarono e ottennero il marchio De.Co. per il Cuneese al Rhum.

Nel novembre  2019, dopo vari incontri, anche la famiglia Arione decideva di fare richiesta del marchio De.Co. per unirsi al gruppo già formato dei detentori del marchio De.Co.

Per rispetto alla storicità del Cuneese al Rhum di Arione, le altre pasticcerie hanno concordato di interporre tra il termine Cuneese e la parola Rhum il nominativo della propria pasticceria.

La soddisfazione grande è che per il futuro solo il Cuneese al Rhum che sull’ incarto porterà il marchio De.Co. del Comune di Cuneo è il vero Cuneese al Rhum artigianale.
Ringraziandola per l’attenzione, porgo cordiali.

Bergese Elio - Chocolat D'Art

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium