/ Attualità

Attualità | 04 marzo 2021, 11:57

Montà, la strada della Redina chiude per lavori

In fase di allestimento il cantiere per la messa in sicurezza dei 4 km compresi tra il capoluogo e il confine con Canale. Un impegno da 800 mila euro

I tornanti che, lungo l'ex provinciale, portano all'abitato di Montà

I tornanti che, lungo l'ex provinciale, portano all'abitato di Montà

È in fase di allestimento il cantiere che porterà alla chiusura totale della strada comunale della Redina a Montà, dove sono previsti lavori nel tratto che va dal capoluogo al confine con Canale.

Il Comune aveva ottenuto un contributo da 800mila euro per la messa in sicurezza del tratto viario, interessato da dissesti e spaccature. I lavori lungo i circa 4 km del percorso prevedono il consolidamento del versante comunale, il rifacimento del manto stradale e della segnaletica, la sostituzione di guard-rail.

La strada sarà chiusa nel tratto all'intersezione con via Circonvallazione del centro abitato fino all'innesto della strada per le borgate Balla, Benna e Corso. Tutti i veicoli, compresa la linea del trasporto pubblico, dovranno utilizzare la variante fino al termine dei lavori, ad eccezione dei trattori, che non possono circolare sulla tangenziale. Questi ultimi potranno circolare dal lunedì al venerdì. Subirà una variazione di fermata il pullman di linea che da Torino va ad Alba: da via Cavour a corso Alcide de Gasperi in corrispondenza con piazza Divisione Alpina Cuneense. È sospesa anche la fermata Balla Benna Corso.

"Sono importanti interventi volti al miglioramento della stabilità strutturale della strada, che da alcuni anni è di competenza comunale – commenta il sindaco Andrea Cauda -. La strada della Redina, con questi interventi, si candida a diventare l'accesso panoramico al paese. Una sede viaria rinforzata nei tratti più problematici con opere di ingegneria importanti, che inevitabilmente comporteranno limitazioni al traffico indispensabili per ovviare ai problemi di interferenze coi mezzi d'opera. Chiediamo quindi uno sforzo ai nostri cittadini e a quanti sono soliti percorrere questo tratto della 'salita alla Montà' invitandoli a utilizzare la strada provinciale. Questo tipo di investimenti, oltre a essere indispensabili per la sicurezza dell'infrastruttura, hanno la funzione strategica di dare continuità al nostro borgo: un accesso slow per le automobili, ma anche per i ciclisti che vogliono raggiungere Montà utilizzando un percorso storico e panoramico".

Tiziana Fantino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium