/ Attualità

Attualità | 04 marzo 2021, 12:50

Sanzioni fino a mille euro per i trasgressori delle norme anti contagio da Covid19

Su attività fisica e motoria si concentrano le discussioni più accese. Le multe si possono contestare e pagare a rate

Sanzioni fino a mille euro per i trasgressori delle norme anti contagio da Covid19

Questo si può fare e questo no, mentre quell’altro forse.

Se esistono dei dubbi, sulle regole da seguire per rispettare le norme anti Covid, non esiste invece incertezza sulle multe che scattano ogni volta che il privato cittadino viola le regole di sicurezza e prevenzione imposte dai decreti legge e Dpcm dell’emergenza Coronavirus.

Assembramenti, uscite durante il coprifuoco, spostamenti fuori comune o regione, sono alcuni esempi di quando scatta la multa da 400 a mille euro.

Si tratta di sanzioni amministrative - prive di conseguenze penali - sulle quali è possibile ottenere una riduzione - se pagate nei termini previsti dalla legge - o la rateizzazione.

La prima regola per contrastare la diffusione del virus è quella di indossare la mascherina nei luoghi pubblici all’aperto e al chiuso: per i trasgressori sono previste multe da 280 a 560 euro. Gli stessi importi si applicano anche per chi non rispetta il divieto di assembramento o il corretto distanziamento sociale di almeno un metro dalle altre persone o di almeno due metri nel momento in cui si svolga attività sportiva all’aperto che diventa un metro in caso di attività motoria. Naturalmente con tanto di discussione per capire senza ombra di dubbio cosa distingue una attività dall’altra.

Per coloro che, invece, non rispettano l’isolamento domiciliare, in caso di temperatura corporea superiore a 37.5° C, è prevista una sanzione ai sensi dell’articolo 452 del Codice penale.

Anche chi non rispetta il divieto di organizzazione di manifestazioni pubbliche, anche in forma statica, va incontro a una multa da 280 a 560 euro. Stessa cifra per la sanzione che spetta a coloro che organizzano feste nei luoghi al chiuso o all’aperto, sagre, feste civili o religiose con più di 30 invitati.

Inoltre, la sanzione amministrativa fino a 560 euro si applica anche a coloro che svolgono fiere o congressi in presenza e queste sanzioni occorre aggiungere le multe previste per coloro che non rispettano gli orari di coprifuoco e per chi infrange il divieto di spostamento tra regioni e comuni.

NaMur

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium