/ Attualità

Attualità | 05 marzo 2021, 08:47

Busca: "Come stanno gli adolescenti?", un incontro online con gli esperti

Iniziativa del Cerchio allargato, appuntamento il 16 marzo alle ore 17,30. Intanto in tutto il Piemonte a partire da lunedì 8 marzo le classi dalla seconda media alla quinta secondaria tornano alla didattica a distanza. Entro la settimana la Regione decide se coinvolgere anche le scuole primarie e dell’infanzia

Busca: "Come stanno gli adolescenti?", un incontro online con gli esperti

“Come stanno gli adolescenti?” è il titolo di un incontro che si svolgerà on-line martedì 16 marzo dalle ore 17:30 alle 19. L’iniziativa è del “Cerchio allargato nuove famiglie insieme” e prevede un dialogo a più voci sugli effetti emotivi, psichici e sociali che la pandemia avuto sui ragazzi. Per partecipare è necessario iscriversi inviando una e-mail a centro. famiglie@csac-cn.it; informazioni al numero di telefono: 0171.334181.

“Invitiamo i genitori buschesi con figli in età adolescenziale -  dicono le assessore alla Famiglia  Lucia Rosso e alle Politiche giovanili  Beatrice Aimar – a seguire questo incontro, che tratta di una questione molto sentita e ancora purtroppo molto attuale, con il ritorno proprio in questi giorni alla didattica a distanza, già prevista in tutto il Piemonte a partire da lunedì prossimo, 8 marzo, almeno per le classi dalla seconda media a tutte le secondarie. Entro la settimana la Regione deciderà se coinvolgere  nelle nuove restrizioni anche le scuole primarie e dell’infanzia. Nell’incontro programmato online per il 16 marzo diversi esperti spiegheranno come affrontare gli effetti collaterali negativi della didattica a distanza e della mancanza dei tempi della socializzazione in un’età già critica di per sé e sarà illustrato come e a chi chiedere consigli”.  

Il programma prevede i seguenti interventi: Elisa Tavera del Centro per le famiglie parlerà dei compiti di sviluppo dell'adolescente e dei segnali di dialogo e gli spazi di aiuto;  la insegnante Claudia Bottini dell'Istituto De Amicis di Cuneo parlerà di uno sguardo alla scuola; le educatrici professionali  Cristina Tassone e Tiziana Alessandria parleranno dell'esperienza del consultorio adolescenti “al 34”; Elena Cirotto della Cooperativa Momo parlerà dei centri aggregativi; Sergio Paruzza, psichiatra, parlerà dei servizi della psichiatria;  Daniele Nunziato, neuropsichiatra infantile, parlerà di uno sguardo al futuro. Concluderanno,  dando appunatamento ai prossimi incontri, Sara Castello e Marina Berro degli enti organizzatori.

“Il cerchio allargato, nuove famiglie insieme”, grazie a un importante finanziamento della fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo (180.mila euro), è realizzato dal consorzio socio assistenziale del Cuneese e coinvolge sei comuni, tra cui Busca (gli altri sono Cuneo, Entracque, Robilante, Roccavione, Valdieri), 7 cooperative sociali e 5 associazioni del territorio allargato. A Busca, il progetto è coordinato dal Comune e curato dalla cooperativa Insieme a voi e dall'associazione Crescere insieme con l'Istituto scolastico comprensivo e la cooperativa Linfa solidale di Cuneo .

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium