/ Attualità

Attualità | 05 marzo 2021, 10:30

Varato a Fossano il nuovo Accordo Territoriale che permetterà la stipula di contratti di locazione a canoni concordati

Il nuovo contratto, firmato dalle associazioni di categoria, permetterà agevolazioni fiscali che renderanno più agevole l’affitto anche degli alloggi vuoti

Varato a Fossano il nuovo Accordo Territoriale che permetterà la stipula di contratti di locazione a canoni concordati

Siglato a Fossano l’Accordo Territoriale che permetterà l’attuazione dei Contratti Concordati. Questi documenti permetteranno di godere dell’aliquota agevolata sull'IMU e sulla cedolare secca per tutti i beni immobili.

Si tratta della terza firma di convenzione sul territorio fossanese, dalla prima siglata il 14 marzo 2001. Per attribuire queste agevolazioni, la cartografia comunale è suddivisa in 6 zone e, singolarmente per ogni alloggio, verranno calcolati dei parametri facenti riferimento sia ai metri quadri utili che alle singole caratteristiche dell’unità abitativa.

Questo contratto è un incentivo ad affittare gli alloggi vuoti. La città degli Acaja, come stabilito dal CIPE, non rientra nei territori ad alta densità abitativa e per questo ha un’aliquota fiscale del 21% al posto che del 10%. Le associazioni sindacali, sia di proprietari che di affittuari, al fine di attenuare questa differenza fiscale, chiedono al Comune lo sgravio fiscale dell’IMU. Per tutto il comune comunque il tetto massimo di locazione è pari a 500€ mensili.

L’innovazione di questo accordo è che questi contratti devono essere vidimati da una sola categoria sindacale qualora i calcoli matematici rientri nei parametri matematici stabiliti. “C’è un problema, che riguarda tutta la cittadinanza, in merito al mancato affitto dei locali - commenta il primo cittadino Dario Tallone -. Chiedo ai rappresentanti di inquilini e proprietari, a non esagerare con richieste che non possono essere soddisfatte. Soprattutto in questo periodo di crisi finanziaria e lavorativa. Come sindaco chiedo un maggior impegno, da parte delle associazioni sindacali, nell’aiutare tutti i cittadini che purtroppo sono in difficoltà.”

“La stipulazione di questo contratto permetterà di avvicinare le richieste di inquilini e proprietari, andando a limare i canoni di affitto. A mio avviso, Fossano dispone di un parco alloggi sfitti davvero importante e ritengo inutile continuare a costruire edifici nuovi, andando a consumare suolo verde. Capisco che gli interessi (delle associazioni di categoria n.d.r) siano altri rispetto a quanto detto precedentemente, ma voi sindacati potete dare un grosso input nell’impiego di questi immobili sfitti”.

Gli accordi, salvo imprevisti, entreranno in vigore dal primo di aprile. Le varie associazioni di categoria, avranno la possibilità di sottoscrivere il contratto dal 5 al 31 marzo, recandosi presso gli uffici comunali. Nel caso in cui sopravvenisse la zona rossa per la nostra provincia, verranno predisposte modalità di firma digitale.

MP

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium