/ Volley

Volley | 06 marzo 2021, 22:34

Volley maschile A2: Taranto amara, Cuneo battuta e superata in classifica

Trasferta difficile per i ragazzi di coach Serniotti, messi a dura prova dalla prestazione al servizio dei rossoblù che si impongono per 3-0

Ph: Ufficio stampa Prisma Taranto

Ph: Ufficio stampa Prisma Taranto

Trasferta difficile per i ragazzi di coach Serniotti, messi a dura prova dalla prestazione al servizio dei rossoblù. La Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo torna a casa dal confronto con la Prisma Taranto senza punti e vede il sorpasso in classifica (per un punto) degli stessi pugliesi, che salgono al 2° posto.

Pistolesi e compagni ora dovranno sfruttare al meglio le ultime due giornate per il miglior piazzamento possibile in vista dei play off. Giovedì l’anticipo della penultima gara della regular season, con la trasferta a Brescia. 

Lo starting six di Cuneo: Pistolesi (K) palleggio, Wagner opposto, Codarin e Bonola centro, Tiozzo e Preti schiacciatori; Catania (L).Coach Di Pinto schiera: Coscione palleggio (K), Padura Diaz opposto, Alletti e Di Martino al centro, Cominetti e Gironi schiacciatori; Goi (L). 

Partono bene i padroni di casa e sull’11-7 il primo time out del match è di Cuneo. Al rietro Padura Diaz al servizio infila due ace consecutivi. Ottimo il turno dai nove metri di Codarin, che mette in seria difficoltà la ricezione dei tarantini. Dopo un parziale recupero da parte di Pistolesi e compagni, sul 15-13 coach Di Pinto richiama i suoi nel primo time out rossoblù. Anche Bonola trova il punto diretto dai nove metri, poi il muro di Alletti su Wagner e la Serniotti chiama il time out (21-17). Si torna in campo e l’opposto di Taranto prima trova l’ace e poi spinge troppo e il servizio è out. Il video check porta al set ball per Coscione e compagni che vanno al servizio con Alletti (24-19), ma Codarin che non ha digerito l’invasione ravvisata dall’occhio elettronico, lo annulla con il primo tempo e va lui stesso dai nove metri. Coach Di Pinto chiama il time out (24-20). Bene la battuta, poi l’intesa di Coscione con Cominetti che picchia sul muro cuneese ed è 25-20. 

Il muro di Bonola dà il via al secondo set, che manda Tiozzo dai nove metri. Cuneo si porta a +3 grazie ai muri di Wagner e Preti che portano al time out dei padroni di casa (1-4). Con l’aiuto del nastro Codarin trova l’ace (5-9), poi la pipe di Gironi e un errore in attacco di Tiozzo vedono un parziale recupero (7-9), ma ci pensa Wagner a riportare il gap a tre lunghezze. Il muro di Padura Diaz sul collega di ruolo cuneese (8-10). Il video check dichiara IN l’attacco di Gironi e Taranto si porta a -1. L’attacco in diagonale dell’opposto brasiliano smuove la parità del 14° e manda Codarin al servizio che trova l’ace. Nel turno successivo forza troppo il centrale biancoblù che sbaglia, ma lo segue a ruota Cominetti. Coach Serniotti fa rifiatare i suoi con il time out sul 17 pari. L’attacco in diagonale di Gironi vede il primo passo avanti da parte dei padroni di casa (19-18) e il successivo tempo tecnico chiamato dalla panchina cuneese. Al rientro in campo Padura Diaz sbaglia il servizio, coach Di Pinto chiama il video check che tuttavia conferma la scelta arbitrale (19-19). I padroni di casa allungano (22-20), coach Di Pinto alza il muro con l’ingresso di Cottarelli al posto di Coscione. Termina in rete l’attacco di Padura Diaz (22-21), rientra Coscione e al servizio per Cuneo va Preti che trova l’ace della parità su Gironi (22-22). Out l’attacco di Cominetti, Taranto chiama il video check per un eventuale tocco a muro e il 23° punto è dei biancoblù (22-23). I padroni di casa rispondono con la pipe di Gironi e dai nove metri Coscione. Presta entra per Cominetti (23-23). L’attacco in diagonale di Padura Diaz (24-23) ed entra Bisotto per Preti in ricezione. Il muro di Di Martino su Tiozzo chiude il secondo set 25-23.

Il terzo set vede l’ingresso di Gonzi alla regia al posto di Pistolesi. Pronti, via ed è ace per Di Martino (1-0). Agguerrite le due compagini, la pipe di Gironi del 4-3 è decisa dal video check chiesto da coach Di Pinto. Cuneo falloso vede il +3 dei rossoblù (6-3). Cambio palla a cura di Tiozzo, ma Codarin questa volta mette out il servizio. Gonzi di seconda intenzione si va a prendere il turno dai nove metri (7-5), poi però Cominetti sfrutta il muro cuneese e va lui stesso al servizio. Time out per Cuneo sul 9-5. Entra Bisotto per Preti sul 14-9 e all’azione successiva è Galaverna a sostituire Tiozzo. Codarin conquista il cambio palla e va al servizio (15-10), poi il muro di Galaverna su Di Martino segna il 15-11. Sul +6 coach Serniotti richiama i suoi (17-11). Si rientra ed è out la battuta di Coscione, che manda il collega di ruolo biancoblù, Gonzi,  dai nove metri. Gironi non demorde, ma Cominetti sbaglia la battuta (18-13) . Rientra in campo Preti. Codarin cerca di mantenere in gioco i cuneesi, ma Taranto è in piena serata al servizio e non lascia spazio (23-16). Il primo tempo di Alletti vale porta al match ball tarantino, poi ancora una volta il muro di Di Martino chiude 25-16 ed sono 3 punti per i padroni di casa. 

Il prossimo appuntamento della Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo sarà giovedì 11 marzo in trasferta, ospite del Gruppo Consoli Centrale del Latte Brescia.

Prisma Taranto - Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo 3-0 (25-20/25-23/25-16) 

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo:  Pistolesi, Wagner 12, Codarin 7, Bonola 2, Tiozzo 5, Preti 10; Catania (L); Bisotto, Gonzi 1, Galaverna 1. N.e. Sighinolfi, D’Amato.All.: Roberto Serniotti  II All.: Marco Casale Ricezione positiva: 50%; Attacco: 35%; Muri 5; Ace 5. 

Prisma Taranto: Coscione, Padura Diaz 22, Alletti 7, Di Martino 7, Cominetti 5, Gironi 19; Goi (L); Cottarelli, Presta. N.e. Fiore, Cascio , Hoffer, Persoglia Pagano (L).All.: Paolo Montagnani. II All.: Alessandro Pagliai. Ricezione positiva: 60%; Attacco: 52%; Muri 9; Ace 7. 

Arbitri: Giorgia Spinnicchia, Christian Palumbo.     

Durata set: 26’, 30’, 24’.Durata totale: 80’.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium