/ Attualità

Attualità | 08 marzo 2021, 15:33

Ad Alba i positivi saliti a quota 241: un altro +43% in appena tre giorni

Maglia nera provinciale, la capitale delle Langhe conta più casi di capoluoghi di provincia come Cuneo, Asti e Alessandria. A Bra sono 150

Foto di Barbara Guazzone

Foto di Barbara Guazzone

I 315 casi dello scorso 20 novembre sono ancora lontani, ma la progressione con la quale da una decina di giorni la capitale delle Langhe è tornata a contare i propri residenti positivi al Covid-19 è oggettivamente importante, come comprova l’allarme lanciato nei giorni scorsi dall’Asl Cn2,  che sabato mattina quantificava in un’ottantina i ricoveri effettuati all’ospedale di Verduno da tutto il territorio di Langhe e Roero, pure quelli in preoccupante ascesa.

I dati puntuali pubblicati anche oggi dalla Regione Piemonte confermano Alba come maglia nera provinciale di questa negativa classifica. Alla serata di ieri (domenica 7 marzo) erano infatti 241 gli albesi risultati affetti da Sars-Cov2, contro i 219 di Cuneo (che pure di abitanti ne ha 56mila), i 232 di Asti (76mila abitanti) e i 216 di Alessandria (93mila abitanti).

Ma soprattutto, sempre ai piedi delle cento torri, preoccupa una progressione che ha fatto registrare un nuovo +43% in tre giorni, visto che nella serata di giovedì (4 marzo) in città si contavano 168 casi (contro gli 84 del venerdì precedente: +100%), mentre sabato, nel suo ultimo aggiornamento, il Comune li quantificava in 186, di cui 14 ricoverati.

Se Alba veleggia ben oltre i duecento casi è importante anche la progressione fatta registrare dalla vicina Bra, terza peggiore piazza provinciale davanti a Boves (128), Mondovì (126), Fossano (97), Savigliano (84) e Saluzzo (66). Nella città della Zizzola i casi erano 118 casi giovedì sera (allora con un +31,1% su base settimanale). L’incremento degli ultimi tre giorni è di 32 casi, pari a un nuovo +27%, in lasso di tempo ben più breve, però.

Tra gli altri centri di Langhe e Roero che in questo momento contano il maggior numero di positivi, sempre stando ai dati forniti dalla Regione, si confermano poi Sommariva del Bosco (48 casi, giovedì sera erano 43, martedì 38), Cherasco (42, contro 40 e 33 nei giorni precedenti), Dogliani (33, contro i 26 della scorsa settimana), Guarene (ora a 28, erano 24 e 18), Magliano Alfieri (a 25, da 23 e 21), Sanfrè (22, erano 19), Santa Vittoria d’Alba (a 18, da 19 e 14), Canale (salita a 30 dai 16 di giovedì), Cortemilia (19, da 15), Neive (19, da 14), Diano d’Alba (20, erano 13 e 10), Grinzane Cavour (14, da 12), Castagnito (14, da 11), Vezza d’Alba (9, da 10) e Narzole (11, da 8  e 10), mentre superano ora i dieci casi anche La Morra (18) e Pocapaglia (14).

Ezio Massucco

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium