/ Cronaca

Cronaca | 11 marzo 2021, 15:03

Chiusa di Pesio, pensionato "truffa il truffatore": accoglie in casa il finto tecnico del gas e poi chiama i carabinieri

Il sindaco Claudio Baudino: "Questi reati sono particolarmente odiosi perché ai danni di persone sole o fragili, che tendono a fidarsi. Rinnovo l’invito a prestare la massima attenzione"

Foto generica

Foto generica

Dovrà rispondere del reato di tentata truffa e pagare una multa di 400 euro per non aver rispettato il divieto di spostamenti tra regioni, il 40enne milanese autore di un tentato colpo ai danni di un pensionato di Chiusa di Pesio.

Presentandosi come l'addetto di una società di distribuzione del gas e suonando a tre campanelli diversi sino a incontrare la sua vittima, l'uomo - già ricercato per altri colpi in Lombardia e, in generale, nel nord-ovest d'Italia - si è finto un tecnico incaricato di montare un inutile apparecchio per controllare le fughe di gas, al costo di 270 euro.

Il pensionato, dopo averlo fatto entrare in casa, si è è allontanato con una scusa da lui e ha chiamato i carabinieri, intervenuti poco dopo.

"Anche in un momento così difficile, c’è chi si approfitta dell’ingenuità e del buon cuore degli anziani - ha scritto il sindaco Claudio Baudino sulla pagina Facebook comunale - . Ringrazio il comandante, maresciallo capo Massimo Salerno e mi congratulo con i suoi militari per la prontezza di intervento. Questi reati sono particolarmente odiosi perché ai danni di persone sole o fragili, che tendono a fidarsi. Rinnovo l’invito a prestare la massima attenzione, non aprire agli sconosciuti e nel dubbio, telefonare al 112".

sg

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium