/ Sanità

Sanità | 11 marzo 2021, 16:15

Il calendario aggiornato delle vaccinazioni “over 80” nelle Valli Po e Infernotto

Qualche piccola modifica porta ad un’anticipazione di un giorno sul cronoprogramma delle vaccinazioni a Paesana

Le prime vaccinazioni a Bagnolo Piemonte

Le prime vaccinazioni a Bagnolo Piemonte

Subisce qualche leggera variazione il calendario delle vaccinazioni per gli over 80 che risiedono nella zona rossa istituita dalla Regioni nelle Valli Po e Infernotto.

Con oggi (11 marzo) termina la due giorni di campagna vaccinale promossa dall’Asl Cn1 a Bagnolo Piemonte. Da domani (12 marzo) l’equipe le vaccinazioni si sposterà a Revello, nel seminterrato delle scuole medie, all’interno della sede del Gasm. Due giorni di vaccinazioni – venerdì 12 e sabato 13 marzo – dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18, anche per i residenti di Envie, Rifreddo, Gambasca e Martiniana Po.

Qui presterà servizio un’ambulanza della Croce verde Saluzzo, che garantirà anche il trasporto a e per il centro vaccinale, per quelle persone che hanno difficoltà, e la locale Protezione civile.

Poi ci si sposterà a Barge, nei locali del centro sociale di via Bianco, dove la popolazione locale over 80 verrà sottoposta a vaccino lunedì 15 (dalle 14 alle 18) e martedì 14 marzo (dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18). Anche qui, verrà garantita assistenza da un’equipe della Croce rossa di Barge e dalle squadre di Protezione civile.

Da qui, la campagna di vaccinazione interesserà anche Paesana. Sono in corso le operazioni di allestimento del centro vaccinale nella sala incontri di via Roma.

Qui potranno convergere anche i cittadini di Sanfront, Crissolo, Oncino e Ostana. Anche qui, saranno due i giorni di vaccinazione: mercoledì 17 e giovedì 18 marzo, sempre dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18. Presteranno assistenza i volontari della Croce rossa di Paesana, insieme alle squadre Aib del paese.

Venerdì 19 e sabato 20 marzo, poi, saranno date destinate alla programmazione di sedute vaccinali di recupero. Sia per i ritardatari che, come ci ha spiegato il dottor Ghigo, ancora per chi sta aderendo in questi giorni alla campagna.

Nella mattinata di ieri, infatti, l’Asl ha ricevuto dai medici curanti 25 nuovi adesioni di over 80 residenti nelle Valli Po e Infernotto.

L’invito del dottor Gabriele Ghigo, direttore del Distretto Nord-ovest dell’Asl Cn1, per chi desidera ricevere il vaccino, è quindi quello di “aderire il prima possibile, parlando con il medico di famiglia. È bene cogliere l’opportunità di centri vaccinali sul territorio, ora che sono stati creati”.

Dopo sabato 20 marzo, infatti, per un po’ di tempo non ci saranno più altre sedute sul territorio. O comunque, anche qualora ne venissero riprogrammate, può darsi che non ci sia più una rete così capillare; “Chi vuole dia quindi l’adesione adesso”.

La campagna vaccinale sul territorio della zona rossa, come ci ha rimarcato ieri, da Bagnolo Piemonte, il dottor Ghigo, è frutto “di una buona sinergia” tra i vari servizi dell’Asl Cn1 coinvolti, le Amministrazioni comunali interessate, che hanno lavorato intensamente per aprire i centri vaccinali in locali di disponibilità comunale, e le Associazioni di volontariato del territorio – su tutte Croce verde, Croce rossa, Protezione civile e Aib – che ancora una volta non hanno fatto venir meno il loro apporto, in un momento così importante. Per tutti.

Nicolò Bertola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium