/ Ciclismo

Ciclismo | 16 marzo 2021, 14:37

Ciclismo: ASD Alba Bra Langhe Roero: Gianni Genta è il nuovo presidente

Cambio al vertice del team

Ciclismo: ASD Alba Bra Langhe Roero: Gianni Genta è il nuovo presidente

Cambio al vertice dell'ASD Alba Bra Langhe Roero: Gianni Genta è il nuovo presidente e raccoglie il testimone di Francesco Perugia che si occuperà degli atleti più piccoli.

Sono veramente contento di aver incontrato Gianni, persona capace, con esperienza, che si è messo a disposizione della squadra e ci ha sostenuti nell’ultimo periodo e, proprio per questo suo speciale attaccamento dimostrato, ho ritenuto che potesse fare solo il bene di questa società. Sono bastate poche parole, qualche giorno di riflessione insieme e Gianni mi telefona con voce piena di gioia, dicendomi di essere pronto e di accettare con entusiasmo la mia proposta”.

Così Francesco Perugia racconta questo cambio, che gli permetterà di poter seguire meglio gli atleti più piccoli (un regolamento FCI non permette di rivestire cariche istituzionali e tecniche contemporaneamente ndr) demandando a Gianni Genta gli oneri e gli onori della presidenza.

Dunque Gianni Genta, braidese, con un passato da corridore  nel ciclismo giovanile, da giovanissimo fino a “dilettanti di terza’, è stato eletto Presidente del sodalizio ciclistico.

“L’innesto di Gianni all’interno della società è motivo di assoluta gioia per tutti noi. Prima di tutto perché è persona che non ha legami famigliari all’interno del gruppo ciclistico, quindi questo aspetto è dimostrazione di passione e voglia di mettersi a disposizione della comunità e poi Gianni è una persona estremamente capace, è un imprenditore con idee ben chiare e, ovviamente, non potrà che portare un rinnovato e più forte entusiasmo, che sicuramente farà bene a tutti. Lascio con piacere la guida a lui, ma, come ben sottolineato nel corso di alcuni incontri con il direttivo, cercherò di essergli utile per favorire il suo inserimento velocemente, per continuare a perseguire gli obiettivi che ci eravamo posti. In questi giorni di più stretta collaborazione ho trovato in lui una persona grintosa e delicata contemporaneamente, curiosa e molto presente: era proprio quello che serviva a noi e sono sempre più convinto di aver fatto una scelta che porterà del bene a tutti i ragazzi. Obiettivi? Sempre tanti, con l’idea che a breve possa arrivare una bella modifica della nostra ASD. Ma la comunicheremo a fatti avvenuti. E, proprio in merito agli obiettivi, come squadra, vorrei continuare a sottolineare che questa società è viva grazie a persone speciali, come Alessandro Cagnazzo: un tecnico con capacità ben superiori alla media, di spessore morale raro, sempre disponibile per qualsiasi argomento e, non per ultimo, anche un grande segretario, che ha sempre tenuto sotto controllo, con scrupolo, ogni aspetto burocratico che, mi sia consentito, è quasi esagerato per una asd. Lascio a Gianni una ASD che oggi ha 2 ammiraglie, un parco ciclistico strada e mtb che nessuno fra Piemonte Liguria e Valle d’Aosta ha, un settore giovanile che porta avanti le categorie giovanissimi, esordienti, allievi e tante ragazze. Non mi dilungo in saluti perché non me ne vado, ma ringrazio anche tutti gli sponsors che in questi anni abbiamo portato sulle nostre maglie e che ci hanno permetto di coltivare il sogno di essere grandi ciclisti, nel nostro piccolo” queste le parole di Francesco Perugia, riprese da Gianni, che aggiunge “con grande piacere ed onore vado a ricoprire questo ruolo di assoluta responsabilità e con l’entusiasmo amplificato dal ricordo dei miei anni passati da corridore”.

Informato e partecipe, il neo presidente regionale, l’avvocato Massimo Rosso, aggiunge: “Accolgo con piacere, serenità e fiducia questo cambio al vertice ringraziando Francesco, che mi aveva informato in anteprima di questa novità. Francesco ha visto lungo coinvolgendo Gianni, persona che conosco, ben introdotta all'interno dell'ambiente del ciclismo. Auguro a Gianni  il meglio per il prosieguo di questa società giovanile. Ribadisco fin d'ora quello che ho sempre sostenuto ovvero che sono a disposizione di tutti per il bene del ciclismo e invito Gianni e tutti le società a tenermi in considerazione nel caso di necessità. Fa sempre piacere vedere l'innesto di nuove persone capaci all'interno di queste società che possono così ambire a traguardi nuovi e superiori. La società Alba Bra Langhe Roero in pochi anni è riuscita ad ottenere tanti risultati utili alla comunità e ai piccoli e sono convinto che con Gianni si continuerà a perseguire questa strada che è poi quella che principalmente sostengo a favore dei giovani. So che Francesco si dedicherà così alla categoria giovanissimi completando la struttura societaria, che, nonostante la situazione che tutti conosciamo, continua a offrire sicurezza ai propri tesserati, con queste novità assolutamente ponderate e utili. In genere, il cambio al vertice di una società è sempre un elemento cui porre particolare attenzione, ma, in questo caso, Francesco andrà ad apportare la propria esperienza rivolgendosi proprio ai più piccoli e questo mi fa oltremodo piacere e quindi per la squadra si tratta di un ulteriore rinforzo societario” 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium