Sanità - 19 marzo 2021, 13:20

A Paesana si chiude il primo “ciclo” di vaccinazioni anti-Covid nelle Valli Po e Infernotto (FOTO)

Soddisfazione unanime per un’organizzazione che ha funzionato alla perfezione, qui, come a Bagnolo Piemonte, Revello e Barge. Sabato ancora due sedute di “recupero”. A Paesana la visita istituzionale dei consiglieri regionali Demarchi e Gagliasso, del commissario straordinario Guerra e del presidente dell’Unione Meirone

Il centro vaccini di Paesana

Il centro vaccini di Paesana

Con la seduta di ieri mattina (19 marzo), si è concluso il primo “ciclo” di vaccinazioni anti-Covid dedicate agli “over 80” residenti nelle Valli Po e Infernotto. Domani, infatti, sono previste due sedute di recupero – a Bagnolo Piemonte e a Revello – per i ritardatari o per gli anziani che, ancora in questi giorni, hanno aderito alla campagna vaccinale.      

Paesana è stata l’ultima “tappa” di un percorso capillare e territoriale, partito su impulso regionale, nel quale hanno fortemente creduto Asl Cn1, Comuni e Associazioni di volontariato locale. Una sinergia di più Enti, diversi fra loro, nel quale ognuno ha portato il proprio contributo, per quanto di sua competenza, contribuendo ad uno straordinario risultato finale.

Proprio a Paesana, in 12 ore (8 mercoledì, 4 giovedì) il vaccino è stato inoculato – nelle due linee di vaccinazione – all’incirca a 250 persone: 200 nella prima giornata, 50 nella seconda: “Numeri – spiega il vicesindaco Marco Margariache determinano percentuali molto alte su ogni singola postazione, con dati di tutto rispetto”.

Nei centri vaccinali del territorio (prima di Paesana la campagna aveva toccato Bagnolo Piemonte, Revello e Barge), la creazione di percorsi, con aree prestabilite, ha fatto in modo che il tutto si sia svolto nel migliore dei modi.

A Paesana, il centro vaccinale dedicato agli anziani del paese e dei Comuni limitrofi (Sanfront, Crissolo, Oncino, Ostana), è stato oggetto della visita istituzionale dei consiglieri regionali Paolo Demarchi e Matteo Gagliasso, del commissario straordinario per l’emergenza Covid dell’Asl Cn1, il dottor Giuseppe Guerra, e del presidente dell’Unione montana del Monviso, Emidio Meirone.

A fare gli onori di casa, il sindaco Emanuele Vaudano ed il vice Marco Margaria, che ha seguito da vicino tutto l’iter per la creazione del centro vaccini, nella sala incontri di via Roma.

Con Paesana si chiude questo primo giro di vaccinazioni per gli ultra 80enni. – ci dice Margaria – La decisione che la Regione all’atto dell’istituzione della zona rossa, a inizio marzo, pur essendo in questa prima fase limitata agli over 80, è stata un vantaggio che ha portato alla Valle Po e alla Valle Infernotto.

Un primo traguardo, con ottimi risultati. Il centro vaccinale di Paesana rimarrà a disposizione, come abbiamo già spiegato ai vertici Asl, per poter eventualmente ripartire, non appena ci sarà disponibilità di vaccini. Grazie ai volontari, in 12 ore, possiamo essere operativi per la riapertura del sito.

E proprio per questo, desidero ringraziare a nome mio ma anche di tutta la comunità, l’Asl Cn1 ma anche tutti i volontari di Aib e Croce rossa che ci hanno garantito supporto. È stato il frutto di un’ottima sinergia tra Comuni e, in tempi rapidissimi, grazie proprio ai volontari di Paesana, abbiamo individuato il sito e realizzato materialmente un centro vaccinale”.

Le giornate vaccinali a Paesana sono merito dell’attenzione ai territori della nostra Asl e del suo personale – spiega invece Matteo Gagliasso – oltre che della disponibilità degli Enti locali sempre pronti a offrire strutture adeguate al servizio.

Nella visita di mercoledì, il pensiero è andato alla signora di 86 anni in Irpinia che ha fatto 4 chilometri a piedi per il vaccino. I nostri anziani sono pronti a grandi sacrifici per assicurarsi l’inoculazione, che per loro speranza di vita e di ritorno alla normalità anche affettiva.

Da loro arriva un grande esempio a tutte le generazioni successive: tutela e rispetto è dovuto ma è anche costante conquista”.

Mercoledì mattina, a Paesana, con il commissario straordinario Guerra – aggiunge Paolo Demarchi – abbiamo fatto il punto della situazione: sono oltre 44mila le persone già vaccinate nell’ambito territoriale di competenza, suddivise tra le diverse categorie (operatori sanitari e socio-sanitari, ospiti di RSA, docenti e personale scolastico, Forze dell’Ordine, anziani ultra 80enni, disabili ospiti di strutture).

Inoltre, sono attivi punti vaccinali itineranti in sedi temporanee messe a disposizione dai sindaci, proprio come quello di Paesana, così come il servizio di vaccinazione domiciliare per chi ha difficoltà ad muoversi.

La potenzialità vaccinale è notevole, ma si scontra con le forniture di dosi di vaccino”.

Devo dire che, essendo stato presente sul posto, ho capito veramente l’importanza di questa operazione. – chiosa il presidente Meirone – Quella dei vaccini la conoscevo già, ma ho capito l’importanza di un’organizzazione così capillare. E vedere così tante persone passare all’interno del centro vaccini, con i numeri che mi sono stati confermati, è veramente una presa di cognizione, in questo caso dei nostri anziani.

Ringrazio assolutamente l’Asl Cn1, il dottor Ghigo, i medici di famiglia, gli infermieri del territorio, la Maxiemergenza regionale 118, e naturalmente il Comune di Paesana, con il quale abbiamo collaborato: il lavoro che è stato fatto è encomiabile.

Poi, ovviamente, gli operatori di Aib-Protezione civile e la Croce rossa. Devo dire che Paesana mi stupisce ogni volta: queste due realtà sono sempre presenti non solo per ciò che riguarda il paese, ma per il territorio. Da presidente dell’Unione ne sono felicissimo: fiero di essere un ‘vicino di casa’. Dove posso, ricambieremo!

Un’organizzazione impeccabile, con chirurgica precisione. Speriamo che si possa continuare e replicare per le altre fasce d’età, altrimenti andremo comunque dove bisogna andare: l’importante è che ci vacciniamo. Il messaggio deve essere questo: dobbiamo uscirne così. Complimenti a tutti”.



Ni.Ber.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU