ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 23 marzo 2021, 18:14

500 foto da tutta la Granda per ricordare le vittime innocenti delle mafie

#1031ricordiamolitutti è l’hastag che i giovani “Scamperstrati” del progetto “Fenomenale”, curato dall’Associazione Liberavoce, hanno lanciato sui social in occasione del 21 marzo

500 foto da tutta la Granda per ricordare le vittime innocenti delle mafie

#1031ricordiamolitutti è l’hastag che i giovani “Scamperstrati” del progetto “Fenomenale”, curato dall’Associazione Liberavoce, hanno lanciato sui social in occasione del 21 marzo, giornata in cui la rete di Don Ciotti ricorda le vittime innocenti delle mafie.

Vista la pandemia che ha impedito cortei e manifestazioni, il coordinamento provinciale di Libera, insieme ai ragazzi del progetto “Fenomenale”, ha lanciato una challenge cioè una sfida online per non perdere l’occasione di ricordare tutti i 1031 nomi e storie di chi ha dato la vita per la legalità.

Con #1031ricordiamolitutti i ragazzi hanno invitato tramite i social a collegarsi ad un sito web dal quale, registrandosi con la propria mail, si riceveva un nome e una storia (estratti a caso) dall’elenco curato da Libera (vivi.libera.it). Di qui il traguardo di collezionare 1031 foto di persone che volessero ricordare queste vite spezzate dalla violenza criminale, che dall’800 ad oggi non ha risparmiato neppure i bambini.

Sono state 500 le foto arrivate da tutta la provincia e ri-assemblate dai ragazzi in un enorme collage. Molti partecipanti, nello spirito della Giornata che quest’anno aveva come slogan “A ricordare e riveder le stelle” hanno scattato il loro selfie di fronte ad un luogo della cultura del proprio Comune, assieme ad un foglio con su scritto il nome della vittima assegnata. La creatività è stata tanta ed i luoghi fotografati sono stati tra i più vari: monumenti, musei, biblioteche, ma anche la libreria di casa, le montagne …

Anna Cattaneo, referente provinciale di Libera, commenta: “A Bra e Saluzzo insieme alle istituzioni abbiamo organizzato momenti di lettura trasmessi in streaming da spazi pubblici quali il cortile dell’ex tribunale e l’ex caserma Mario Musso. Con la Fondazione Nuto Revelli abbiamo organizzato una lettura in diretta su Facebook, partita da Paraloup per poi attraversare le case degli Amici di Nuto e dei membri del presidio cuneese di Libera. Insomma, nonostante la pandemia, abbiamo unito tecnologia e partecipazione per un 21 marzo davvero emozionante e intenso. Il risultato della sfida #1031ricordiamolitutti è stato fenomenale come lo sono i giovani che partecipano ad un progetto di diffusione dei valori di Libera attraverso modalità e linguaggi vicini alla loro generazione”.

Sempre i giovani del progetto “Fenomenale” stanno continuano a proporre momenti di approfondimento online con esperti di caratura nazionale come il prof. Marcello Ravveduto, autore del libro "Lo spettacolo della mafia: storia di un immaginario tra realtà e finzione", che incontrerà venerdì 26 marzo una decina di classi delle scuole superiori di Cuneo, Alba e Saluzzo. L’incontro potrà essere seguito anche sulle pagine Facebook e Instagram del gruppo “Scamperstrati”.



redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium