/ Attualità

Attualità | 30 marzo 2021, 08:16

Cuneo, 200 box auto del complesso Agorà senza agibilità? "Nessuna segnalazione. Risolveremo presto il contenzioso con Eurofim"

A parlare è l'assessore Luca Serale, che ha risposto a un'interpellanza del consigliere Ugo Sturlese sottolineando come sia stato contattato un notaio; Sturlese: "Una situazione assurda e impensabile che si deve risolvere al più presto, soprattutto a difesa della buona amministrazione"

Ugo Sturlese - foto di repertorio

Ugo Sturlese - foto di repertorio

Nella discussione è bene specificare la posizione del Comune in tre diversi sensi: le opere di urbanizzazione che Eurofim Immobiliare deve corrispondere sono tutt’ora garantite da una polizza fidejussoria datata al 2000, la controversia verrà risolta tramite l’intervento di un notaio e, soprattutto, gli uffici comunali non hanno richieste di agibilità inevase a causa della mancata corresponsione delle opere di urbanizzazione da parte della società”.

Risponde così l’assessore del Comune di Cuneo Luca Serale all’interpellanza presentata – nella prima serata di consiglio comunale – da Ugo Sturlese (Cuneo per i Beni Comuni), e che torna a toccare l’ormai quarantennale contenzioso tra Comune ed Eurofim Immobiliare rispetto all’area del complesso Agorà.

La nuova interpellanza del consigliere prende le mossa dalla notizia che nel mese di marzo si sia tenuta una riunione tra i proprietari dei garages interrati del complesso, che hanno discusso di come l’agibilità di circa 200 autorimesse non sia ancora stata rilasciata dal Comune; essendo l’agibilità – per stessa ammissione dell’amministrazione – figlia della risoluzione della controversia e dell’avvenuta corresponsione da parte di Eurofim degli oneri di urbanizzazione dovuti, quali conclusioni si devono trarre rispetto allo stato dell’arte del contenzioso stesso?

Piazza della Costituzione e la via adiacente sono ancora, dopo anni, di proprietà privata, una situazione assurda e impensabile che si deve risolvere al più presto, soprattutto a difesa della buona amministrazione” ha detto Sturlese, chiedendo aggiornamenti.

A spalleggiarlo, anche “Beppe” Lauria: “Sulla questione sono state date risposte, in passato, del tutto non veritiere: l’agibilità parrebbe non esserci – ha aggiunto - . Inaccettabile, qualcuno la risposta la deve dare, e sarebbe bene per amore della politica che non fosse quella delle vie legali; quel che è certo è che nessuno, dopo quarant’anni, può dire di non sapere cosa stia accadendo”.

Il 9 marzo scorso Eurofim, il segretario comunale e gli uffici tecnici si sono incontrati con il notaio “Martinelli”, e la situazione verrà presto regolarizzata – ha sottolineato ancora Serale - . L’amministrazione non riceve la convocazione per le assemblee condominiali che si svolgono sul territorio; prendiamo atto della segnalazione del consigliere Sturlese, e gli uffici procederanno alle opportune verifiche rispetto a questi box auto privi di agibilità”.

simone giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium