/ Agricoltura

Agricoltura | 03 aprile 2021, 20:20

IVA su cessioni di bovini e suini: buone notizie anche per il 2021

Lo Studio AGRIEURO illustra il DM 10 febbraio 2021, con il quale vengono stabilite le percentuali di compensazione IVA per le cessioni di bovini e suini.

IVA su cessioni di bovini e suini: buone notizie anche per il 2021

Buone notizie anche per il 2021, almeno per quanto riguarda l’IVA, per gli agricoltori in regime di IVA speciale agricola che effettuano cessioni di animali vivi della specie bovina e suina.

Con il DM 10 febbraio 2021, infatti, vengono stabilite le percentuali di compensazione applicabili nelle vendite di animali vivi della specie bovina e suina, confermando quelle degli ultimi anni precedenti. Quindi, per gli animali vivi della specie bovina, la percentuale di compensazione è stabilita al 7,65%, mentre, per gli animali vivi della specie suina, la percentuale di compensazione è stabilita al 7,95%.

Si ricorda che, fino a qualche anno fa, tali percentuali di compensazione erano più basse. Di conseguenza, le aziende che applicano il regime IVA speciale agricolo, si trovano a versare una minore imposta, se le percentuali di compensazione sono maggiori.

Il regime IVA speciale agricolo, infatti, prevede che l’IVA da versare sulle vendite sia data dalla differenza tra l’aliquota del bene e la sua percentuale di compensazione.

Grazie al DM 10 febbraio 2021, dunque, con le percentuali di compensazione fissate in tali misure, si ha un vantaggio fiscale rispetto alla situazione che era in vigore fino a qualche anno fa.

Si tratta di una buona notizia, specie in un momento come il presente, nel quale, oltre al resto, il settore agricolo si trova, come molti altri, a dover far fronte all’emergenza sanitaria ed alle sue conseguenze.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium