/ Attualità

Attualità | 04 aprile 2021, 18:08

Siglato accordo di collaborazione tra la Delegazione Fai e l’Ascom di Saluzzo

Per i soci FAI acquisto a prezzo ridotto presso gli esercenti del Saluzzese che espongono l’apposito logo.. Viene Condiviso un progetto basato sulla conoscenza del patrimonio artistico e valorizzato il contatto diretto acquirente e venditore

Marco Piccat ( capo delegazione FAI Saluzzo e Danilo Rinaudo presidente Ascom Saluzzo e Zona

Marco Piccat ( capo delegazione FAI Saluzzo e Danilo Rinaudo presidente Ascom Saluzzo e Zona

Il 2 aprile la Delegazione FAI di Saluzzo e la Confcommercio Imprese per l’Italia di Saluzzo e zona, hanno stipulato un accordo di collaborazione per la promozione delle reciproche attività del 2021-2022.

In questi periodi di evidenti difficoltà per tutto il Paese, la maggiore delle necessità emergenti, far ripartire la vita, deve venire stimolata anche attraverso l’intreccio degli interessi del mondo commerciale, e dei suoi diversi operatori, con quelli delle comunità e delle persone che in quei territori vivono, giorno per giorno.

Il patrimonio di una terra è costituito dalla bellezza dei suoi panorami, dalla cultura della sua gente, e dai prodotti migliori che la fantasia, l’energia e il mestiere dei secoli passati hanno consegnato a chi oggi, nelle diverse sedi, ne continua la tutela, la conservazione e la diffusione.  

“Sono lieto - ha dichiarato Marco Piccat, capo Delegazione Fai di Saluzzo - di poter presentare anche al nostro territorio un primo progetto, condiviso con la Confcommercio, teso alla possibilità di avvalersi, come soci Fai, della consulenza degli esercenti del Saluzzese nell’acquisto, a prezzi ridotti, di beni e prodotti di qualità. Mentre la perdita del contatto umano diretto sta allontanando alcuni valori, da sempre patrimonio della civiltà, il mettersi a ricercare soluzioni che, secondo le possibilità di ogni singolo aderente, mettano in contatto diretto acquirente e venditore, vuole insieme essere un invito a riprendere un cammino interrotto, nel segno del simbolico, ma sempre più urgente detto “Salvare le api e i contadini”.  

“In momenti così complessi e di difficile interpretazione, - ha commentato Danilo Rinaudo, presidente Ascom Saluzzo e Zona - il “guardare oltre” è un atteggiamento che accomuna tutti coloro che credono fermamente nelle proprie capacità e che, sulle basi del proprio passato, costituiscono il futuro, sia imprenditoriale che personale e culturale. Partendo da queste basi, il FAI Delegazione di Saluzzo e la Confcommercio Imprese per l’Italia di Saluzzo e Zona, hanno immediatamente condiviso un progetto basato sulla conoscenza del nostro patrimonio artistico, la cui diffusione passi anche dalla grande forza comunicativa e dalla variegata platea che il mondo del commercio può offrire”

Il Fai, che ha come scopo esclusivo l’educazione e l’istruzione della collettività alla difesa dell’ambiente e del patrimonio artistico e monumentale italiano, appena siglate le singole convenzioni, proporrà ai propri soci, tramite le Delegazioni dei territori, la possibilità di acquisti, negli esercizi contrassegnati dal Logo ufficiale del Fondo.

Le convenzioni che si vorrebbero stipulare del Saluzzese, avranno la durata di un anno e saranno rinnovate, modificate e ampliate a seconda dei risultati ottenuti. Insieme, il Capo Delegazione FAI di Saluzzo e il Presidente della Confcommercio Imprese per l’Italia Saluzzo e Zona valuteranno, con successivi incontri, altre opportunità di impegno e occasioni di iniziative in comune.

 

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium