Attualità - 07 aprile 2021, 12:08

"Gli adolescenti soffrono in silenzio, riaprite anche le superiori"

Il gruppo Priorità alla Scuola Piemonte, con una lettera alle istituzioni, chiede il ritorno in presenza anche per i ragazzi più grandi

"Gli adolescenti soffrono in silenzio, riaprite anche le superiori"

Il comitato Priorità alla scuola Piemonte, che rappresenta anche l'omonimo comitato monregalese, scrive al Premier Draghi, ai suoi ministri e alla Regione Piemonte per chiedere il ritorno in presenza anche delle superiori.

Sono genitori, studenti, insegnanti e anche nonni. Dopo le varie manifestazioni in giro per i comuni della Granda e a Torino chiedono di non dimenticare gli adolescenti.

"Molti dei nostri giovani non si lamentano, vivono passivamente la DAD o DDI, non se la sentono di urlare il loro disagio, di scendere in piazza." - scrivono nella lettera (allegata al fondo)  - "Non scendono nelle strade a protestare perché confusi, timorosi, non abituati a protestare, ma soffrono e il loro silenzio parla per loro. E così è ancor più facile per le istituzioni non occuparsi di loro. Tuttavia, parlano per loro i ricoveri in neuropsichiatria, l’aumento di atti autolesionistici, di depressioni, di disturbi alimentari, di allucinazioni e dispercezioni, di agitazione, disturbi del sonno".

Dopo un anno di "scuola virtuale", dietro allo schermo del pc, il ritorno a scuola deve essere per tutti, senza distinzioni di età, ordine o grado perché è diventata una necessità di vitale importanza non solo per l'istruzione, ma anche per garantire la corretta crescita psicologica e sociale dei ragazzi che non può svilupparsi senza il confronto con gli altri nella vita reale.

"L’isolamento forzato, la maggiore possibilità di trascorrere molto tempo in rete fra serie TV, social, giochi online, non possono che aumentare i disagi" - proseguono da PAS Piemonte - "disagi non sempre facili da cogliere da parte delle famiglie e dei docenti se non in casi estremi".

Files:
 lettera scuole superiori (134 kB)

AP

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU