Politica - 08 aprile 2021, 18:21

Gagliasso (Lega) evoca Pontida, ma la stagione del federalismo è stata liquidata da Salvini

Il Pd ironizza sulla nuova gaffe del giovane consigliere regionale saviglianese. In realtà, il vero anacronismo del suo post sta nel fatto che il suo partito oggi è diventato sovranista e nazionalista

Gagliasso (Lega) evoca Pontida, ma la stagione del federalismo è stata liquidata da Salvini

Il saviglianese Matteo Gagliasso, “promosso” consigliere regionale della Lega dal deputato genolese Flavio Gastaldi e passato agli onori della cronaca nazionale per la vicenda del bonus covid, è incappato in un’altra gaffe.

Il giovane padano ha voluto celebrare con un post su Facebook la ricorrenza del giuramento di Pontida del 7 aprile 1167.

Naturalmente il Pd gli ha subito fatto la morale, parlando di “lettura anacronistica della storia”.

Sin qui, nulla di strano.

Fa parte della dialettica politica tra forze politiche avversarie.

In realtà, a ben considerare, l’anacronismo che il Pd rinfaccia al giovane leghista è poca cosa rispetto al vero anacronismo in cui Gagliasso è incappato.

Dovrebbe infatti sapere, il giovane esponente leghista, contiguo all’asse piemontese Molinari-Gastaldi, che la Lega Salvini Premier ha definitivamente archiviato quella linea politica.

Infatti, la stagione del federalismo è stata sostituita con la visione sovranista e nazionalista impressa dal suo leader, che ha liquidato il Bossi-pensiero per privilegiare un’impronta ben diversa di stampo personalistico, sovranista e nazionalista.

Anche in questo caso, però, non si può maramaldeggiare più di tanto.

La giovinezza è una malattia dalla quale si guarisce con l’esperienza, lo studio, la conoscenza della storia pur se limitata a quella del partito in cui si milita.

A ben considerare il rimbrotto (scontato) del Pd è quisquilia rispetto a quello che gli potrebbe arrivare se mai Salvini avesse letto il suo post sui social.

Il partito di Bossi e Miglio è finito in archivio con il nuovo statuto recentemente varato per far posto a tutt’altre logiche.

Come quei calciatori che intervengono fuori tempo sul pallone, Gagliasso ha dato una sponda  a chi, ancora oggi, rimpiange una fase storica che, non senza imbarazzo e per questioni giudiziarie, il nuovo leader ha voluto mandare in soffitta.

GpT

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU