/ Attualità

Attualità | 09 aprile 2021, 17:35

Mauro Gola designato alla presidenza di Confindustria Cuneo per un nuovo biennio

Nel consiglio di presidenza Pierpaolo Carini, Roberta Ceretto, Marco Costamagna, Elena Lovera, Amilcare Merlo, Giuseppe Miroglio, Roberto Rolfo e Bartolomeo Salomone

Mauro Gola designato alla presidenza di Confindustria Cuneo per un nuovo biennio

Nel Consiglio generale di oggi, la Commissione di designazione formata dai past president Franco Biraghi, Nicoletta Miroglio e dal componente votato dai probiviri Bruno Ceretto ha riportato gli esiti della consultazione della base associativa in merito al rinnovo del presidente che andrà a scadenza nel mese di maggio 2021.          

La Commissione ha riferito che la totalità delle aziende audite ha espresso la richiesta di una proroga dell'attuale squadra di presidenza che comprende il presidente Mauro Gola e i vice presidenti Pierpaolo Carini, Roberta Ceretto, Marco Costamagna, Elena Lovera, Amilcare Merlo, Giuseppe Miroglio, Roberto Rolfo, Bartolomeo Salomone.

Alla base della richiesta, la volontà di mantenere salda la guida in mano a una squadra che ha fatto crescere Confindustria Cuneo e che ha saputo supportare in maniera eccellente le aziende anche durante la pandemia.

Confindustria nazionale ha autorizzato la richiesta di proroga della squadra per un biennio, sposandone convintamente i motivi, sebbene l’opportunità non rientri espressamente nello Statuto.

Commenta il Presidente Gola: “La richiesta da parte degli associati di Confindustria Cuneo mi onora e mi dà conferma del grande valore della squadra che ha lavorato al mio fianco. Un voto che evidenzia un metodo che abbiamo costruito negli anni, quello dell’ascolto, della condivisione e dell’alleanza. E’ un ulteriore forte incoraggiamento, per continuare a costruire un nuovo futuro per le nostre imprese e per i nostri territori. La riconferma di oggi assume un valore e una responsabilità in più: impegno che aggiunge lo spirito di servizio al Paese, che è in fondo la più alta vocazione che possiamo dare come imprenditori. Non accettare avrebbe voluto dire fuggire o peggio disertare da un ruolo di responsabilità e servizio in questo preciso momento”.

Dopo l’approvazione del Consiglio generale, l’iter si completerà con la votazione nell’Assemblea dei Soci che si terrà nel mese di giugno.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium