/ Attualità

Attualità | 13 aprile 2021, 19:15

Alba omaggia i padri del suo turismo: la prima uscita dedicata a Luciano Degiacomi

Nel centenario dalla nascita un documentario ricorda la figura del farmacista ed enogastronomo, tra i promotori della Famija Albeisa, dell’Ordine dei Cavalieri del Tartufo e dell’Enoteca Regionale Cavour

Luciano Degiacomi (1921-1995)

Luciano Degiacomi (1921-1995)

L’Assessorato al Turismo e Città Creative Unesco del Comune di Alba racconta la storia e rende omaggio ai grandi personaggi che hanno contribuito allo sviluppo del settore enogastronomico e turistico del nostro territorio con la collana video “Per aspera ad astra: i patriarchi della creatività enogastronomica albese”.

La prima uscita in anteprima è la pubblicazione sui social di un documentario dedicato a Luciano Degiacomi (1921-1995), farmacista, enogastronomo, uomo di grande carisma e di geniali intuizioni.

Nei prossimi mesi verranno realizzate una serie di puntate sui personaggi che hanno reso grande l’enogastronomia di Alba al fine di raccontare, a livello nazionale e internazionale, i fautori e i protagonisti di questo grande miracolo di territorio.

Il sindaco Carlo Bo e l’assessore al Turismo e Città creative Unesco Emanuele Bolla congiuntamente dichiarano: "Oggi onoriamo la memoria di Luciano Degiacomi, una persona che ha fatto molto per la città e per il territorio, un visionario capace di trasformare intuizioni in azioni concrete. In questa giornata vogliamo celebrare i 100 anni dalla nascita di una figura straordinaria non solo per la nostra città, ma per un intero territorio".

L’assessore Bolla aggiunge: “Nel giorno del centenario della nascita di Luciano Degiacomi vogliamo lanciare il primo video di una collana dal titolo Per aspera ad astra: i patriarchi della creatività enogastronomica albese che racconterà la storia dei personaggi che hanno reso grande la cultura culinaria della nostra città. Vogliamo raccontare la storia straordinaria di un territorio che ha saputo affrontare le difficoltà portando Alba ad essere uno dei luoghi gastronomici più riconosciuti a livello mondiale. Sono particolarmente felice di poter annunciare questo progetto partendo dalla narrazione della figura di Luciano Degiacomi, un personaggio che ha fatto la differenza e senza il quale Alba non sarebbe ciò che è oggi".

Il video è realizzato in collaborazione con la Fondazione Radici e si avvale dei ricordi e delle parole di Giancarlo Montaldo, Bianca Vetrino, Ettore Paganelli, Giacomo Oddero, Tino Colla. Le interviste sono di Marcello Pasquero, la fotografia di Bruno Murialdo e le riprese e il montaggio di Daniele Ferrero.

Nato ad Alba il 13 aprile 1921, Luciano Degiacomi ha dedicato la sua acuta intelligenza e inesauribile passione per promuoverne la conoscenza e la valorizzazione dei più prestigiosi prodotti del territorio.
Nel 1955 fu tra i promotori e fondatori della Famija Albèisa, di cui fu presidente dal 1963 al 1970; durante la sua presidenza si diede vita al Carnevale Benefico, fu istituito il Premio Amici di Alba e si iniziò la pubblicazione di importanti opere di storia e cultura.
Fu tra i più strenui e convinti propugnatori dell’Enoteca Regionale Piemontese, costituita nel castello di Grinzane Cavour nel 1966.
Nel febbraio del 1967 diede vita all’Ordine dei Cavalieri del Tartufo e dei Vini di Alba, di cui fu per 25 anni il Gran Maestro e l’instancabile animatore. Morì ad Alba il 20 aprile 1995.

GUARDA IL VIDEO



Il video e disponibile sulla pagina YouTube “Città di Alba” (al link https://www.youtube.com/watch?v=flmfqBmkVB8) e sui social del Comune di Alba.

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium